“È la Repubblica delle banane?”: Crisanti sugli Open Day Astrazeneca

Se Repubblica delle Banane non siamo, poco ci manca

Dopo il caso di Camilla Canepa, la 18enne morta a Genova, vaccinata con AstraZeneca e ricoverata da domenica scorsa per una trombosi al seno cavernoso, è di nuovo caos sulle somministrazioni.

“Sono sorpreso del fatto che, dopo le raccomandazioni che erano state date di fare il vaccino AstraZeneca a quelli che avevano più di 60 anni, improvvisamente si fanno queste iniziative di Open Day che sono poi di fatto in contrasto con le indicazioni. Ma questa è la Repubblica delle banane?“, ha detto il microbiologo Andrea Crisanti, professore dell’Università di Padova.

Ieri la Sicilia ha deciso di sospendere precauzionalmente la somministrazione di Astrazeneca nei 4 giorni di Open Day per over 18 che terminano domenica 13 giugno, in attesa del pronunciamento del Cts che dovrebbe riformulare i criteri di inoculazione per fasce d’età del vaccino.

Oggi è il turno della Valle d’Aosta, che ha sospeso sia la somministrazione di Vaxzevria che di Janssen nei soggetti under 60 per gli Open day previsti il 12 e il 13 giugno. 

Le alternative, a detta di Crisanti, ci sono:

“C’era stata la comunicazione chiara. Perché i vaccini sopra i 60 anni, AstraZeneca, sono stati distribuiti ai giovani, sapendo che c’era questo rischio quando c’è a disposizione un’alternativa che è Pfizer? Ma questa è la Repubblica delle banane? Io rimango sconcertato. Qui il primo che si sveglia decide di fare gli Open Day per i ragazzi… Il Cts è stato informato preventivamente? Hanno chiesto il parere agli esperti?”.

Quel che è certo è che la comunicazione da parte di organismi istituzionali e osservatori medici, ancora una volta, non è stata chiara.

“C’è una comunicazione da parte dell’Aifa (ndr. l’Agenzia italiana del farmaco) di vaccinare con AstraZeneca solo chi ha più di 60 anni, e tutto sommato se ad essa ci si attiene non sarebbe male“, ha detto giorni fa il sottosegretario alla Salute Andrea Costa.

“Non sarebbe male” è un’espressione che vale al bar, quando tra amici si discute se ordinare un calice di vino o una birra. Vale meno, molto meno, in bocca al sottosegretario al Ministero della Salute. Se Repubblica delle Banane non siamo, poco ci manca.

Stela Xhunga

Stela Xhunga

Scrive per People for Planet, riviste e altri quotidiani online. Collabora con la Radio Televisione Svizzera.

Potrebbe interessarti anche

Stela Xhunga

Stela Xhunga

Scrive per People for Planet, riviste e altri quotidiani online. Collabora con la Radio Televisione Svizzera.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy