Egitto: scoperto il più antico birrificio della storia

Egitto: scoperto il più antico birrificio della storia

La birra degli Egizi era una bevanda a base di cereali fermentati

Un team di archeologi ha scoperto un birrificio risalente a circa 5000 anni fa nel Sud dell’Egitto.

Il sito, contenente diverse “unità” costituite da circa 40 vasi di terracotta disposti su due file, è stato scoperto da una squadra di ricercatori egiziani e americani a North Abydos, Sohag, a circa 450 chilometri a sud del Cairo, sul posto di un’antica necropoli sulla riva destra del Nilo.

La scoperta

Il birrificio era costituito da otto grandi aree che venivano utilizzate come “unità per la produzione di birra“. Ogni settore conteneva circa 40 vasi di terracotta disposti su due file.

Non si tratta della birra a cui siamo abituati oggi, ma di una sua fedele antenata.

Nei tini veniva, infatti, riscaldata una miscela di cereali, probabilmente orzo e farro, e acqua utilizzata per la produzione della birra, con ciascuna vasca “tenuta in posizione da leve di argilla poste verticalmente a forma di anelli“.

Preparato per “rituali reali”

L’archeologo Matthew Adams della New York University, che ha guidato la missione insieme a Deborah Vischak della Princeton University, ha detto che gli studi hanno dimostrato che la birra veniva prodotta su larga scala, con circa 22.400 litri prodotti ogni volta.

Il birrificio “potrebbe essere stato costruito in questo luogo appositamente per svolgere rituali reali e sacrificali che si svolgevano all’interno delle strutture funebri dei re d’Egitto“, si legge nel comunicato.

Tuttavia, le prove della produzione di birra nell’antico Egitto non sono nuove e le scoperte del passato hanno fatto luce su tale produzione.

Frammenti di ceramica usati dagli egiziani per produrre birra e risalenti a 5.000 anni fa sono stati scoperti già nel 2015 in un cantiere edile a Tel Aviv.

Una scoperta per rilanciare il turismo in Egitto

Le autorità si aspettavano che 15 milioni di turisti visitassero l’Egitto nel 2020, rispetto ai 13 milioni dell’anno precedente, ma il virus ha tenuto lontani i vacanzieri.

Si spera che questa scoperta possa rilanciare il turismo nel Paese, duramente colpito dalla diffusione della pandemia.

Leggi anche:
I gioiellieri di 6mila anni fa usavano la madreperla fluviale

Gli antichi cristiani si godevano l’hashish in preghiera

South China Morning Post: la pasta inventata nel Mediterraneo, non in Cina

Maria Grazia Cantalupo

Maria Grazia Cantalupo

Social Media Manager di People For Planet

Potrebbe interessarti anche

Maria Grazia Cantalupo

Maria Grazia Cantalupo

Social Media Manager di People For Planet

Consigli per gli acquisti

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy