Estate 2020, montagna: 10 regole per tornare a frequentare i rifugi

Sono state stilate dal Cai nel piano “Rifugio sicuro”

La “fase 2” è ormai più che avviata e sono sempre di più le persone che iniziano a pensare alla “fase 3“, quando dovrebbero allentarsi definitivamente le restrizioni ai movimenti ancora in voga. E se c’è chi sta fantasticando sulle ferie estive, c’è anche chi le sta pianificando. E se c’è chi opterà, nonostante tutte le complicazioni, per andare al mare, c’è anche chi non si farà sfuggire qualche escursione in montagna. Ecco allora dieci semplici regole, stilate dal Club alpino italiano (Cai) su indicazione della Commissione rifugi, cui ci si dovrà attenere per un ritorno alla frequentazione dei rifugi all’insegna del rispetto di sé e degli altri, della responsabilità e della correttezza.

Necessarie responsabilità e prudenza

“Responsabilità, autoregolamentazione e prudenza devono ispirare, ancora di più nell’attuale situazione, ogni frequentatore della montagna – ha affermato il presidente generale del Cai Vincenzo Torti -. Solo il rispetto delle raccomandazioni per la corretta frequentazione dei rifugi potrà evitare la chiusura dei territori montani e la limitazione delle possibilità di frequentarli”.

Ecco le 10 regole

Le 10 regole sono contenute nel “Piano rifugio sicuro” stilato dal Cai su indicazione della Commissione rifugi:

1 – Prenota il pernottamento in rifugio: quest’anno è obbligatorio.

2 – Prima di iniziare l’escursione assicurati di essere in buona salute.

3 – Attendi all’esterno del rifugio le indicazioni del gestore.

4 – Consuma – meteo permettendo – bevande, caffè, torte e pasti veloci all’esterno del rifugio.

5 – Lascia il tuo zaino e la tua attrezzatura tecnica dove appositamente predisposto dal gestore.

6 – Assicurati di avere con te mascherina, guanti e igienizzante a base alcolica; utilizzali quando entri nel rifugio e comunque sempre quando non puoi rispettare la distanza di sicurezza.

7 – Porta con te il tuo sacco lenzuolo o il tuo sacco a pelo per pernottare al rifugio.

8 – Lavati spesso le mani ed utilizza i tuoi asciugamani personali.

9 – Ricorda che il gestore può sottoporti al controllo della temperatura e che, se superiore a 37,5°c, può vietarti l’ingresso al rifugio.

10 – Riporta i tuoi dispositivi individuali di protezione usati e i tuoi rifiuti a valle.

Leggi anche:
Covid-19: in spiaggia no ai giochi di gruppo. E in acqua a distanza di sicurezza
Dove andremo in vacanza nell’estate del Covid-19
Và dove ti porta la montagna
Marche, la destinazione dell’anno (in bici)

Miriam Cesta

Miriam Cesta

Giornalista professionista, collabora con diverse testate dedicate al mondo della salute, della medicina e del benessere.

Potrebbe interessarti anche

Miriam Cesta

Miriam Cesta

Giornalista professionista, collabora con diverse testate dedicate al mondo della salute, della medicina e del benessere.

Consigli per gli acquisti

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy