Giornata Mondiale dell’Ambiente: gli appuntamenti online

La Giornata Mondiale dell’Ambiente 2020 sarà dedicata alla tutela della biodiversità

La salute dell’ambiente è la nostra salute

La Giornata mondiale dell’ambiente, istituita nel 1972 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, si celebra il 5 giugno di ogni anno per coinvolgere istituzioni, aziende, cittadini su una determinata tematica ambientale di interesse collettivo.

Quest’anno la giornata sarà dedicata alla riduzione della biodiversità del nostro Pianeta, un tema che preoccupa ricercatori e politici e per il quale sono necessarie misure urgenti.

Si stima che su circa 8,7 milioni di specie viventi, un milione siano a rischio estinzione: secondo gli scienziati siamo di fronte alla sesta estinzione di massa e abbiamo al massimo 15 anni per adottare misure che possano salvarci.

Il tasso di estinzione delle specie viventi sta infatti aumentando a un ritmo sempre più rapido, circa 800 volte in più rispetto a quello che si registrerebbe naturalmente.

In assenza di interventi la perdita di specie animali e vegetali avrà conseguenze inevitabili sulla popolazione umana poiché metterà a rischio la fornitura di alimenti e legname e la disponibilità di acqua e di medicinali.

Inoltre, la distruzione e la frammentazione degli ecosistemi avrà ripercussioni sulla crisi climatica in atto e potrebbe portare alla diffusione di nuove malattie, come è accaduto con il nuovo coronavirus.

Giornata mondiale dell’ambiente: è il momento della natura

Il motto scelto per l’edizione 2020 della Giornata mondiale dell’ambiente è “Tempo per la Natura”, a ricordare che il declino della biodiversità è un tema ambientale e anche esistenziale, che deve essere affrontato in modo efficace.

La necessità di adottare misure e azioni concrete per tutelare le specie animali e vegetali, arrestare il declino ambientale e sensibilizzare la popolazione sull’importanza della protezione degli ecosistemi è sempre più urgente: a questo scopo l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) organizzerà una tavola rotonda, per discutere e condividere idee e soluzioni per proteggere gli ecosistemi.

L’incontro, cui parteciperanno anche i Ministri Sergio Costa e Teresa Bellanova, si terrà venerdì 5 giugno alle 10,30 e sarà trasmesso anche in diretta web.

La Living Chapel per il recupero di alberi antichi e di biodiversità

In occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente, sarà presentata la Living Chapel, installazione temporanea progettata per ospitare e nutrire una collezione di alberi antichi umbri e di giovani specie forestali europee.

Il progetto, nato da un’idea del compositore Julian Darius Revie, è stato sviluppato da un team internazionale guidato dall’architetto Gillean Denny con la collaborazione di oltre un centinaio di studenti del Dipartimento di architettura della Pennsylvania State University.

Le piante saranno ospitate all’interno di una maestosa struttura in alluminio riciclato e, grazie a un sistema di irrigazione alimentato da pannelli solari, verranno costantemente raggiunte da gocce d’acqua che, colpendo la struttura metallica, produrranno una suggestiva melodia.

Al termine dell’estate gli alberi nutriti nella Living Chapel e ormai cresciuti saranno messi a dimora in tutta Italia nell’ambito del progetto 60 Milioni di Alberi, iniziativa per riforestare le aree verdi del Paese.

La Living Chapel sarà presentata ufficialmente venerdì 5 giugno alle 17,00 dalla Società Italiana di Selvicoltura ed Ecologia Forestale presso l’orto botanico di Roma e in diretta Facebook.

Riferimenti:
Vertebrates on the brink as indicators of biological annihilation and the sixth mass extinction, Gerardo Ceballos, Paul R. Ehrlich, Peter H. Raven ISPRA Ambiente
SISEF
The Living Chapel project

Leggi anche:
Giornata Mondiale dell’Ambiente 2018: combattere la plastica!
Giornata Mondiale dell’Ambiente (2019)
Giornata mondiale delle api: cosa possiamo fare per salvarle?
Giornata Mondiale della Terra 2020 (Video)

Foto di Mylene2401 da Pixabay

Tatiana Maselli

Tatiana Maselli

Mi chiamo Tatiana, sono laureata in erboristeria e lavoro per promuovere stili di vita sani ed etici, sfruttando le incredibili proprietà delle piante per la bellezza, l’alimentazione e il benessere

Potrebbe interessarti anche

Tatiana Maselli

Tatiana Maselli

Mi chiamo Tatiana, sono laureata in erboristeria e lavoro per promuovere stili di vita sani ed etici, sfruttando le incredibili proprietà delle piante per la bellezza, l’alimentazione e il benessere

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy