Gli 11 Luoghi Più Isolati Del Mondo

Gli 11 Luoghi Più Isolati Del Mondo

E voi? Ci siete stati?

Nel corso della storia umana, abbiamo lasciato il nostro segno in ogni punto della terra. Ogni luogo è stato esplorato, forse non fino in fondo, ma una buona parte del mondo (inteso come pianeta Terra, è ovvio) non ha più segreti per l’uomo.

Questo non vuol dire che ogni meta scoperta sia facilmente accessibile! Esistono infatti luoghi remoti, abitati e non, dove dall’esterno è difficile entrare.

Queste difficoltà possono essere causate dalle condizioni metereologiche infauste, oppure, dagli abitanti stessi! Ecco a voi gli 11 luoghi più strani e quasi (in alcuni casi totalmente) inaccessibili della Terra! E voi? Ci siete stati?

1 – L’atollo Palmerston, Isole Cook

Questo paradiso si trova a 2.000 miglia a nord-ovest della Nuova Zelanda. La pittoresca destinazione di sabbia bianca ospita 62 persone, 59 delle quali discendenti diretti di un uomo di nome William Marsters, che ha colonizzato il luogo.

Non ci sono negozi o mercati a Palmerston perché la comunità non usa denaro se non per acquistare forniture dal mondo esterno. Palmerston è tipicamente visitata da una nave rifornimento due volte all’anno, ma non è raro per i residenti non ricevere visite per 18 mesi.

Per i comuni mortali, il viaggio dura circa 8 giorni da Thaiti; una volta in loco, potete soggiornare a casa dei residenti (persone molto sorridenti e alla mano). Sull’atollo ci sono solo 2 telefoni, 6 ore al giorno di elettricità e 4 ore di accesso a internet!

2 – Supai, Arizona

Supai è un villaggio (incorporated place) situato all’interno del Grand Canyon, in Arizona. Viene considerato il luogo più remoto tra i 48 stati che formano gli Stati Uniti d’America continentali.

Supai si trova a 13 Km dalla strada più vicina; l’unico accesso è un sentiero, l’Havasupai Trail, percorribile a piedi o a dorso di mulo. Eccezionalmente è raggiungibile con elicottero. Non esistono auto nella comunità.

Havasupai significa “Popolo delle Acque Verdi e Blu” in riferimento alle quattro bellissime cascate che si trovano lungo il torrente Havasu. Le cascate servono come fonte d’acqua della comunità. I 208 residenti permanenti ricevono la posta via mulo.

3 – Ojmjakon, Russia

Ojmjakon è il villaggio abitato più freddo della terra, con temperature medie di -58 gradi. Questo villaggio è localizzato presso il fiume Indigirka nel Nord-est della Repubblica di Sacha-Jacuzia nell’est della Siberia, in Russiaed ha circa 800 abitanti.

Per arrivare ad Ojmjakon bisogna partire da Mosca, prendere un volo per Takutsk o Magadan, a circa 560 miglia di distanza dove bisognerà guidare sulla strada denominata “ Strada delle Ossa”, fino a destinazione.

Non c’è acqua corrente perché tutto è congelato, quindi siate pronti ad utilizzare il bagno velocemente! È impossibile coltivare con questo clima, quindi i pasti tipici includono pesce congelato,

Carne di renna e (preparatevi a questo) cubetti di ghiaccio di sangue di cavallo con pasta. Circa 500 residenti vivono in questo luogo ghiacciato, con 21 ore al giorno di buio.

Continua a leggere su TOPS.EASYVIAGGIO.COM




Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Il meglio del Web selezionato per te!

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Il meglio del Web selezionato per te!