Gli incentivi fanno decollare le vendite di scooter elettrici

Aumentano le vendite di veicoli a due ruote elettrici grazie agli incentivi e alla nuova mobilità

La mobilità è sempre più elettrica: nuove sensibilità ecologiche delle persone, ma soprattutto nuove politiche di incentivi, economici e non, favoriscono l’acquisto dei veicoli elettrici.

L’EcoBonus del Decreto Crescita per auto, motorini, scooter. Gli incentivi per l’acquisto elettrico

Le vendite di scooter, motorini e motocicli elettrici stanno avendo successo in Italia grazie all’Ecobonus per i veicoli elettrici che con il Decreto Crescita è stato esteso anche alle due ruote.

Gli incentivi all’acquisto dei veicoli elettrici riguardano tutti i veicoli a due, tre e quattro ruote di categoria L, ovvero motorini e moto di ogni cilindrata (è stato rimosso il limite di 11 kW), tricicli e quadricicli.

È stata anche ampliata la platea dei destinatari dell’incentivo, che si applicherà anche a chi rottama un qualunque veicolo di categoria L Euro 3 – prima era possibile solo per gli Euro 0, 1 e 2 – e sarà valido anche se la categoria acquistata è diversa da quella rottamata. Questi veicoli, inoltre, possono essere rottamati anche da un familiare convivente, purché in possesso del veicolo stesso da almeno 12 mesi.

L’Ecobonus ha avuto subito un impatto positivo sul mercato. Rispetto allo scorso anno, infatti, le vendite di scooter, motorini e motocicli di cilindrata 50 cc hanno fatto fatti registrare un +2,2%, pari a 5.420 veicoli in più, grazie soprattutto ai veicoli elettrici, che hanno più che raddoppiato i volumi totalizzando 871 vendite. Come ha rilevato ANCMA, Associazione di Confindustria che riunisce le aziende italiane costruttrici di veicoli a due e tre ruote.

CONTINUA SU QUIFINANZA.IT

Foto di Trinity_eRoller da Pixabay

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Il meglio del Web selezionato per te!

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Il meglio del Web selezionato per te!