fbpx

Gli italiani sono sempre più verdi: solo la politica non se n’è accorta

34 milioni: è il numero degli italiani coinvolti dai temi della sostenibilità

E non è il solo dato sorprendente che svela la nostra anima ecologista. Peccato che la politica sia l’unica a non accorgersene. Altrimenti, staremmo raccontando un altro Paese.

In un’ipotetica sfida tra chi ritiene che la sostenibilità ambientale sia un tema importante e chi invece ritiene sia solo una moda, i primi vincerebbero 47 a 41 (per cento). Ancora: il 97% degli italiani è d’accordo per limitare l’uso della plastica, il 92% fa (o dice di fare) la raccolta differenziata, il 74% acquista elettrodomestici a basso consumo anche se costano di più, il 71% sceglie un investimento sostenibile anche in presenza di un rendimento inferiore alla media e il 75% nello scegliere un posto di lavoro, preferisce un’azienda attenta ai temi della sostenibilità. Ancora, il 32% vorrebbe progetti di riforestazione urbana, il 28% un piano di riqualificazione energetica degli edifici esistenti. Più in generale, gli italiani coinvolti dai temi della sostenibilità sono 34 milioni, il 67% della popolazione.

Sono solo alcuni dei dati raccolti ed elaborati da EumetraMr e presentati a Milano dallOsservatorio Nazionale sullo stile di vita sostenibile promosso da Lifegate. Sono dati che fotografano un Paese con un fiera coscienza ambientalista, che nessuno racconta, e nessuno rappresenta. Soprattutto, è un mondo maggioritario, lontano dagli stilemi dell’ambientalista fricchettone e o comunista. È una coscienza che tra mille sfumature viaggia trasversale dagli elettori della Lega a quelli di Sinistra Italiana, passando per il Pd e i Cinque Stelle, da Nord a Sud. È la green Italy di cui parla da quasi dieci anni Ermete Realacci, che alla faccia di chi crede ancora che ambiente faccia rima con decrescita, mette in fila oltre 345.000 imprese italiane dell’industria e dei servizi con dipendenti che tra il 2014 e il 2018 hanno investito in prodotti e tecnologie green.

È paradossale che proprio la politica non sia in grado di dare corpo a questa domanda di sostenibilità tutta italiana, a questa coscienza ecologista di cui a volte nemmeno ci rendiamo conto, salvo poi stupirci del fatto che il 15 marzo scorso nessuno è sceso in piazza per il clima come gli italiani.

Continua a leggere su LINKIESTA.IT

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Il meglio del Web selezionato per te!

commenta

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Il meglio del Web selezionato per te!