Ratti a New York

“I ratti si stanno prendendo New York”

Cause e disagi nella grande mela

Lo scrive preoccupato il New York Times ma è sotto gli occhi di tutti, nonostante i tentativi della città di contenerli.

Nonostante molti e continui tentativi, la città di New York non è riuscita a sterminare o a ridurre la sua popolazione di ratti: anzi, come scrive in un articolo il New York Times, i ratti ccc. Sono così tanti che su un marciapiede a Brooklyn sono le persone a doverli evitare e non il contrario, prosegue il New York Times; le zone di Manhattan piene di locali sono gremite di buongustai e di ratti che raccolgono i loro avanzi, e le auto si ritrovano improvvisamente in panne per i cavi elettrici rosicchiati.

Contare precisamente la popolazione dei ratti non è semplice, ma ci si può fare un’idea sommaria partendo da alcuni segnali. Per esempio dal 2014 al 2018 le segnalazioni di ratti al comune sono aumentate del 38 per cento, da 12.617 a 17.353; nello stesso periodo è raddoppiato il numero di volte in cui gli ispettori sanitari hanno trovato indizi della presenza di ratti, passando da 16.315 a 30.874.

Tra le cause principali della proliferazione dei roditori, spiega sempre il New York Times, c’è la gentrificazione, con la conseguente costruzione di nuove case: i lavori scavano e distruggono le tane, facendo emergere i ratti in superficie. 

Continua a leggere su ILPOST.IT

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Redazione centrale: Gabriella Canova, Simone Canova caporedattore centrale, Miriam Cesta settore Persona, Maria Cristina Dalbosco settore Società, Michela Dell’Amico settore Green

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Redazione centrale: Gabriella Canova, Simone Canova caporedattore centrale, Miriam Cesta settore Persona, Maria Cristina Dalbosco settore Società, Michela Dell’Amico settore Green