I Rolling Stones a sorpresa cantano com’è vivere ai tempi del Coronavirus

Com’è vivere in una città fantasma lo stiamo sperimentando tutti in questi giorni. Ma nessuno lo canta meglio dei Rolling Stones.

“Living in a ghost town” è infatti il titolo del loro nuovo singolo (il primo dal 2012) e del relativo video, online a sorpresa dalla sera del 23 aprile. Registrata in parte l’anno scorso per un nuovo album che deve ancora vedere la luce, è stata completata ora, ed esprime molto bene come si vive nell’epoca del “lockdown”, chiusi in casa. Il video mostra immagini di città e strade vuote in tutto il mondo, da Londra a Kyoto a Los Angeles, mentre Jagger canta: “Sono un fantasma che vive in una città fantasma/ non sto andando da nessuna parte/zitto tutto solo/così tanto tempo da perdere/solo con lo sguardo fisso sul telefono/ogni notte sogno che tu venga/ e ti infili nel mio letto”. È bluesy, è rock, non manca un pizzico di reggae. È molto Stones. In attesa del vaccino vero e proprio, è un’ottima medicina per l’anima. 

Sergio Parini

Sergio Parini

Ha lavorato come giornalista per diverse testate, tra cui “Donna Moderna”, “Linus”, “Il Manifesto”, “Panorama”. E' Direttore Editoriale di PeopleForPlanet

Potrebbe interessarti anche

Sergio Parini

Sergio Parini

Ha lavorato come giornalista per diverse testate, tra cui “Donna Moderna”, “Linus”, “Il Manifesto”, “Panorama”. E' Direttore Editoriale di PeopleForPlanet

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy