Terra piatta

I terrapiattisti verso l’Antartide alla scoperta del «bordo della terra»

I terrapiattisti sono pronti a un viaggio di scoperta per arrivare ai confini della terra

Come nei migliori libri di Jules Verne, i terrapiattisti sono pronti a un viaggio di scoperta per arrivare ai confini della terra in Antartide dove una barriera di ghiaccio permetterebbe a cose e persone di non cadere oltre il bordo

Non c’è niente da fare: la terra è e continuerà a rimanere piatta per i terrapiattisti. Proprio non ne vogliono sapere di riconoscere la sfericità del nostro pianeta. Per dimostrare che la loro convinzione ha un fondamento, i terrapiattisti hanno deciso di usare tutte le carte a loro disposizione: un viaggio in Antartide per «vedere il bordo della terra». 

A prendere questa decisione è stato il controverso youtuber Logan Paul che ha deciso di intraprendere un viaggio ai confini del mondo. Il tutto accompagnato da un documentario chiamato: La terra piatta: ai confini e ritorno. Uno dei maggiori sostenitori della teoria della terra piatta ha recentemente partecipato, a Denver, a un incontro intitolato: Conferenza internazionale sulla terra piatta. Di recente ha dichiarato a Forbes di ritenersi «un uomo di verità, qualcuno che odia essere ignorante». 

«Non mi vergogno di dire che il mio nome è Logan Paul. Se voglio mettere il mio nome tra coloro che appoggiano la teoria della terra piatta, voglio conoscere i fatti. Ovvero, che non siamo mai stati sulla Luna e che la Luna emette luce propria». Presente alla conferenza anche uno dei maggiori credenti della teoria terrapiattista, Robert Davidson: «Quando guardi all’Antartide – ha detto – e prendi un globo e lo schiacci, l’Antartide finisce intorno alla Terra. È un pò come una spiaggia di ghiaccio molto, molto grande».

Insomma, stando alle sue parole, l’Antartide sarebbe come una grande barriera di ghiaccio che permette a cose e persone di non cadere fuori dai bordi della Terra, esattamente come quella di Jon Snow nel Trono di spade. Un altro illustre collega dei due luminari, Earther Jay Decasby, avrebbe aggiunto che i primi marinai erano in grado di dimostrare il modello di terra piatta prima che le Nazioni Unite istituissero il trattato Antartico che «essenzialmente rendeva illegale l’esplorazione indipendente e privata dell’Antartide».

FONTE: OPENONLINE

Immagine copertina: Beppegrillo.it

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Il meglio del Web selezionato per te!

commenta

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Il meglio del Web selezionato per te!