Ikea trasforma i vecchi mobili in casette per uccelli, api e pipistrelli

Il colosso svedese insieme agli designer londinesi ha lanciato un nuovo progetto

Case per uccellini realizzati con gli scarti o vecchi mobili Ikea. Il colosso svedese insieme agli designer londinesi ha lanciato un nuovo progetto che fa bene all’ambiente, non solo perché promuove la cultura del riciclo e non spreco, ma perché dà un riparo alla fauna selvatica.

Colorati o tutti bianchi, con la classica struttura a forma di casa o con stranissime forme, le casette per uccelli sono già pronte e sono state realizzate in occasione della recente apertura di un negozio Ikea a Greenwich, Londra.

Grazie al progetto “Wild Homes for Wildlife”, l’azienda ha permesso a designer e artisti locali di trasformare prodotti in disuso, abbandonati in magazzino o materiale di scarto, in delle casette per api, uccellini, insetti e pipistrelli che vivono al Sutcliffe Park.

Casette uniche che fanno bene all’ambiente perché aiutano gli amici animali a trovare un riparo nei mesi più freddi e non costituiscono spreco, ma vanno ad inserirsi in un sistema di economia circolare. Alcune sono davvero singolari, come quella dell’artista Iain Talbot che ha creato il “Bug Bud”, una struttura a forma di uovo blu brillante composta da vecchie sedie Ikea. Uno dei progetti più incredibili è “Honey I’m Home!” dell’artista Hattie Newman, un colorato villaggio di api creato da un tavolino.

CONTINUA SU GREENME.IT

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Redazione centrale: Gabriella Canova, Simone Canova caporedattore centrale, Miriam Cesta settore Persona, Maria Cristina Dalbosco settore Società, Michela Dell’Amico settore Green

commenta

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Redazione centrale: Gabriella Canova, Simone Canova caporedattore centrale, Miriam Cesta settore Persona, Maria Cristina Dalbosco settore Società, Michela Dell’Amico settore Green