Il bancomat sarà presto contactless fino a 50 euro

Limite raddoppiato per i pagamenti che sarà possibile fare senza il pin

In molti Paesi europei il passaggio è già avvenuto durante il lockdown, per minimizzare i contatti e i passaggi di mano di carte e denaro contante. Notoriamente però, agevolare i pagamenti telematici è una scelta che contrasta anche l’evasione fiscale. Quindi con calma, ma anche noi, dal 2021, avremo i pagamenti contactless fino a 50 euro. Finora il limite era della metà, 25 euro.

Più facile pagare

La differenza è che la funzione contactless permette di pagare semplicemente accostando il bancomat al terminale pos, senza doverlo dare in mano al commesso, senza che lui o lei debba inserirlo nel pos e infine senza dover noi toccare l’apparecchio per digitare il codice. Una serie di passaggi e di possibili fonti di contagio in meno, in ottica covid-19. A parte questo e a parte il fisco, anche una soluzione semplicemente più pratica.

L’accordo

La decisione arriva da un accordo tra Bancomat, Mastercard e Visa, al fianco di tutti i principali player del settore dei pagamenti, che hanno lavorato negli ultimi mesi per rendere possibile la cosa. L’obiettivo, secondo una nota congiunta, è “guidare il mondo dei pagamenti verso uno step importante che segnerà un netto miglioramento della quotidianità dei consumatori”.

I consigli per la sicurezza

I nostri consigli? Prima di tutto fornirsi di una bustina di protezione che possa proteggerci sia dalla smagnetizzazione del bancomat, sia da possibili frodi (ne esistono di molto creative e riescono a sottrarre denaro avvicinando una sorta di pos alla nostra borsa, sfiorandola appena). Queste buste porta-bancomat invece isolano completamente la tessera. Inoltre, certamente, serve maggiore accortezza nella gestione del bancomat, oramai sempre più simile a una carta di credito.

Avere sempre a portata di mano i numeri di telefono per bloccarla immediatamente in caso di furto, è infine un’altra utile raccomandazione.

Leggi anche:

Come può il piccolo imprenditore conquistare l’attenzione del cliente

Soccorriamo i miliardari che soffrono!

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista, responsabile sezione Green per People For Planet. Ambiente, femminismo e mobilità i miei temi culto. I commenti sono solo miei.

Potrebbe interessarti anche

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista, responsabile sezione Green per People For Planet. Ambiente, femminismo e mobilità i miei temi culto. I commenti sono solo miei.

Consigli per gli acquisti

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy