fbpx
Il cammino di Barbara per Mediterranea: da Bologna a Lampedusa facendo l'autostop

Il cammino di Barbara per Mediterranea: da Bologna a Lampedusa facendo l’autostop

Per ricordare i migranti morti nel mar Mediterraneo

C’è chi macina chilometri in pellegrinaggio verso Santiago de Compostela, confine Ovest d’Europa e chi, invece, s’inventa un cammino tutto suo, puntando all’altro confine, quello più a Sud, Lampedusa, per ricordare i migranti morti nel mar Mediterraneo. Barbara Cassioli, 32 anni, assistente sociale bolognese, è partita il 21 marzo, “giorno simbolo della Primavera” come sottolinea lei stessa, da Livergnano (Bo) e ha raggiunto l’isola il 2 giugno.

Un viaggio rigorosamente in autostop e senza soldi perché lo scopo è ben preciso: tutto ciò che non spende e quello che le offrono durante il tragitto lo destina mensilmente alla ong Mediterranea, tramite bonifici sulla piattaforma di crowdfunding Produzioni dal Basso e raccontando il viaggio sul suo blog. “Grazie a tutte le persone che mi hanno ospitato, pagato cene, autobus o traghetti – racconta – finora ho donato circa 850 euro e conto di arrivare intorno a 1200 euro entro la fine di questa bellissima avventura”. L’abbiamo incontrata in Calabria dove abbiamo viaggiato con lei da Gioiosa Jonica a Rosarno.

Guarda il video su REPUBBLICA.IT

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Il meglio del Web selezionato per te!

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Il meglio del Web selezionato per te!