Il cartone del pene lunghissimo arriva dalla Danimarca

“I bambini trovano gli organi genitali divertenti”

Non è tanto gigante quanto lunghissimo, prensile, agitato. È il pene più simpatico mai visto e sta per arricchire l’offerta tv destinata ai più piccoli, in Danimarca (sempre e solo il meraviglioso e ragionevole Nord Europa). Anche qui, naturalmente, il cartone animato ha scatenato un dibattito tra detrattori e sostenitori, ma senza accenni alla morale: si discute solo di educazione pura. Iniziamo col capire meglio la storia del Sign. Dillermand, da Diller, pene, e mand, signore.

La tv pubblica danese

La Dr, radiotelevisione di stato danese, ha presentato sabato scorso in anteprima lo show indirizzato ai bambini dai 4 agli 8 anni, in cui il protagonista, John Dillermand, si serve del suo organo genitale straordinariamente lungo per compiere azioni qualsiasi, come accendere il barbecue, issare la bandiera o girare il cappuccino.

Le uniche divisioni sono tra le femministe

”È davvero questo il messaggio che vogliamo inviare ai bambini mentre siamo nel mezzo di un’enorme ondata di MeToo?” ha scritto l’autrice danese Anne Lise Marstrand-Jørgensen, come riporta il Guardian. Di parere opposto Erla Heinesen Højsted, psicologa clinica che lavora con famiglie e bambini: “Dillermand parla ai piccoli, condivide il loro modo di pensare. E i bambini trovano i genitali divertenti”, ha spiegato la psicologa, “Lo show raffigura un uomo impulsivo, che commette errori: proprio come fanno i bambini. Ma soprattutto, Dillermand fa sempre la cosa giusta. Si assume la responsabilità delle sue azioni. Quando una donna gli dice che dovrebbe tenere il pene nei pantaloni, per esempio, lui ascolta. È responsabile”.

La Dr (comunque) se ne infischia

La Dr ha già operato in passato scelte fuori dagli schemi per i programmi destinati ai più piccoli. Sulla rete sono apparsi cartoni con protagonisti controversi, già finiti sotto l’attacco dei più conservatori. Anche questa volta le critiche sono state rispedite al mittente: “La cosa più importante è che piaccia ai bambini” hanno fatto sapere, tranchant.  Ma in Italia potrà mai succedere che la tv pubblica sfondi la porta dell’antico tabù e apra a un’educazione sessuale che parta dalle risate? Fatevi la vostra idea…

Undici film dello Studio Ghibli su Netflix

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista, responsabile sezione Green per People For Planet. Ambiente, femminismo e mobilità i miei temi culto. I commenti sono solo miei

Potrebbe interessarti anche

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista, responsabile sezione Green per People For Planet. Ambiente, femminismo e mobilità i miei temi culto. I commenti sono solo miei

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy