placa Italia di Santiago del Cile domenica 25 ottobre.

Il Cile vota “Sì”, così cancellerà la Costituzione di Pinochet

Una vittoria indiscutibile

Domenica circa il 78% degli elettori cileni ha votato “Sì” al referendum per la modifica della Costituzione scritta all’epoca della dittatura di Augusto Pinochet.

Una vittoria della democrazia

Il presidente cileno Sebastián Piñera non ha nemmeno aspettato la fine del conteggio per rivolgersi al Paese. “Oggi abbiamo dimostrato ancora una volta la natura democratica, partecipativa e pacifica dello spirito cileno. […] Fino ad ora la Costituzione ci ha divisi. Da oggi dobbiamo tutti collaborare affinché la nuova Costituzione sia uno spazio di unità, stabilità e futuro ”

“Renace”

Dopo la chiusura delle urne alle 20:00, migliaia di persone si sono radunate in Plaza Italia nel centro di Santiago per “una grande festa” con tamburi, bandiere e canti, descrive la CNN Chile . Il canale riporta che la parola “renace” (rinascita) è stata proiettata da un collettivo di artisti sulla torre Telefónica, che domina la piazza. È qui che è iniziato circa un anno fa il movimento di protesta che ha portato al voto di domenica.

Placa Italia di Santiago del Cile 

Una grande partecipazione

La giornata è stata segnata, riporta Infobae , dalla più alta affluenza alle urne dall’introduzione del voto non obbligatorio nel 2012. Quasi 15 milioni di cileni sono stati chiamati a votare. Sono state osservate lunghe code nonostante la pandemia con molti giovani cileni, tanti dei quali si erano astenuti nelle elezioni presidenziali del 2017.

Gustavo Gatica

Biobiochile si concentra in  particolare sul caso di Gustavo Gatica, un giovane di 21 anni che ha perso la vista dopo essere stato ferito da colpi di arma da fuoco dei carabinieri (polizia locale) durante una manifestazione nel novembre 2019. Le immagini di lui alle urne con il suo compagno sono diventate virali.

Gustavo Gatica

Un’assemblea costituente senza parlamentari

Il popolo cileno doveva anche decidere il tipo di assemblea costituente che desiderava nominare. L’80% degli elettori ha scelto un gruppo composto interamente da cittadini (con parità di genere) piuttosto che una “soluzione mista” di cittadini e parlamentari.

Il presidente cileno di centrodestra deve ora “garantire che questo processo avvenga in pace” , avverte il politologo Kenneth Bunker sul canale 24 Horas.

L’iter per la nuova Costituzione

Questo voto segna l’inizio di molti lunghi mesi di lavoro.

In primo luogo, il paese tornerà alle urne l’11 aprile 2021 per eleggere i 155 membri dell’Assemblea costituente. Questo organismo avrà quindi nove mesi per preparare una proposta di nuova Costituzione che verrà sottoposta all’approvazione attraverso un nuovo referendum. La ratifica della nuova Costituzione non dovrebbe quindi avvenire prima del 2022.

Un primo passo

Qualunque cosa accada, afferma la Bbc , la nuova costituzione non basterà a risolvere tutti i problemi del Paese, ma rappresenta “un primo passo molto importante per ristabilire l’equilibrio sociale in Cile”.

Leggi anche:
I Sioux riporteranno i bisonti nel Nord America
Il Cile senza acqua in mezzo alla pandemia Covid-19. La peggiore siccità degli ultimi 60 anni

Bruno Patierno

Bruno Patierno

Mi occupo di marketing e di comunicazione. L’impresa più folle e istruttiva è stata fare l’Assessore a Napoli. Attualmente il mio maggiore interesse professionale è coordinare assieme all’amico Jacopo Fo il Gruppo Atlantide e in mezzo a questo c’è anche fare il project designer di People For Planet. Ne sono molto orgoglioso.

Potrebbe interessarti anche

Bruno Patierno

Bruno Patierno

Mi occupo di marketing e di comunicazione. L’impresa più folle e istruttiva è stata fare l’Assessore a Napoli. Attualmente il mio maggiore interesse professionale è coordinare assieme all’amico Jacopo Fo il Gruppo Atlantide e in mezzo a questo c’è anche fare il project designer di People For Planet. Ne sono molto orgoglioso.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy