Il lockdown ha peggiorato l’obesità di giovani e bambini: lo studio

Cibo spazzatura, sedentarietà, bioritmo sballato, così il lockdown ha inciso sui bambini e giovani, peggiorandone l’obesità

Lo studio arriva da un team internazionale guidato da scienziati del Pennington Biomedical Research Center e dell’Università Statale di New York di Buffalo, che hanno coinvolto i colleghi del Dipartimento di Scienze Chirurgiche, Odontoiatria, Ginecologia e Pediatria presso la Facoltà di Medicina dell’Università di Verona, e gli esperti del Dipartimento di Scienze della salute pubblica dell’Università Clemson.

Una vera e propria ricerca multidisciplinare a 360°, condotta su 41 bambini e adolescenti affetti da obesità a Verona, raccogliendo informazioni su dieta, attività fisica e comportamenti del sonno dei giovani partecipanti durante il lockdown. In sole 3 settimane, dai dati, è emerso: l’aumento delle bevande zuccherate, l’assunzione di un pasto quotidiano in più, la predilezione per cibi elaborati, l’aumento delle ore davanti a tv e pc, fino a 5 ore, e la riduzione delle ore di sonno, con una media di meno 30 minuti a notte. L’unico aspetto positivo è legato al consumo di frutta, aumentato durante il lockdown.

Per consultare i dati della ricerca (Effects of COVID‐19 Lockdown on Lifestyle Behaviors in Children with Obesity Living in Verona, Italy: A Longitudinal Study) pubblicati sulla rivista scientifica specializzata Obesity, clicca qui.

Leggi anche:
I nostri chili di troppo pesano troppo sull’ambiente
Arriva la birra che abbassa il picco glicemico grazie a un rifiuto

Stela Xhunga

Stela Xhunga

Scrive per People for Planet e per riviste e quotidiani, sia digitali che cartacei, tra cui Fanpage, Fondazione per la critica sociale, Il Manifesto, Il Reportage, Minima&Moralia. È collaboratrice della Radio Televisione Svizzera.

Potrebbe interessarti anche

Stela Xhunga

Stela Xhunga

Scrive per People for Planet e per riviste e quotidiani, sia digitali che cartacei, tra cui Fanpage, Fondazione per la critica sociale, Il Manifesto, Il Reportage, Minima&Moralia. È collaboratrice della Radio Televisione Svizzera.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy