Il mondo ama Chiara Ferragni (e anche io)

L’influencer colpisce ancora una volta il cuore degli italiani

Twitter impazzisce perché l’influencer Chiara Ferragni ha da oggi tra i suoi follower Jennifer Aniston. Da notare che quest’ultima è trending topic in Italia solo per aver fatto la scelta giusta. La coppia più bella del mondo, i novelli Sandra e Raimondo dell’immaginario tricolore, hanno ovviamente messo in atto un siparietto niente male per comunicare l’evento al mondo. L’attrice americana aveva messo like ai post Instagram di Fedez nei giorni scorsi e lui se ne era giustamente vantato con la moglie, a suon di post. Oggi la rivincita di Chiara che usa come simbolo del ricomposto potere domestico il microfono giocattolo del piccolo Leone Lucia Ferragni (ricordiamo a tutti che Leone è il nome del bambino, Lucia il cognome di Fedez e Ferragni in cognome della madre Chiara).

La coppia perfetta

Già dalla scelta del doppio cognome si intuisce la direzione progressista ed egalitaria che la coppia di influencer più famosa del mondo regala al proprio Paese. Adorata e stimata, spesso criticata – ma bisogna dire quasi sempre platealmente a torto -, la coppia riesce a mettersi nella giusta luce ad ogni occasione e, se proprio qualcuno dovrà perderci, saranno sempre i loro detrattori.

Nella manifestazione contro l’uccisione di George Floyd, ieri, molti hanno criticato Ferragni per i suoi guadagni (ma sfuggiva il nesso).
Aspre critiche su di lui, di recente, per aver messo lo smalto. “Fai l’uomo”, gli è stato detto, ancora una volta, a sproposito.
Durante il lockdown la coppia non ha solo gestito la raccolta fondi internazionale che ha portato 4 milioni di euro agli ospedali della Lombardia, donandone 100mila di tasca propria, ma ha anche attivamente partecipato a numerose iniziative di solidarietà, condotte spesso in bicicletta. Inoltre Chiara ha svolto un notevole sforzo, nello stesso periodo, a sostegno delle donne vittime di violenza domestica durante il lockdown.

Leggi anche:
Covid-19, come sarà andare ai concerti
Salviamo il cinema, riapriamo subito i drive-in!

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista, responsabile sezione Green per People For Planet. Ambiente, femminismo e mobilità i miei temi culto. I commenti sono solo miei.

Potrebbe interessarti anche

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista, responsabile sezione Green per People For Planet. Ambiente, femminismo e mobilità i miei temi culto. I commenti sono solo miei.

Consigli per gli acquisti

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy