Il segreto delle feci cubiche del vombato

Il marsupiale australiano è l’unico mammifero a produrre escrementi simili a mattoncini, che usa per marcare il territorio. Per spiegare come faccia sono stati scomodati ingegneri meccanici ed esperti di idrodinamica dei fluidi.

Tra le tante caratteristiche del vombato (fam. Vombatidae), un piccolo e raro marsupiale australiano dalle zampe corte e dall’aspetto simile a quello di un roditore, quella più curiosa riguarda la sua digestione: lo schivo mammifero produce feci a forma di cubo, che delimitano l’ingresso delle sue tane e che spesso ne denunciano la presenza quando chi le ha create se ne sta ben nascosto.
Questi escrementi sono il risultato di un adattamento evolutivo preciso, che fa in modo che non rotolino via ma rimangano a segnare il territorio, saldi come mattoni. Come il vombato riesca a produrli in una foggia così strana rimane un mistero: quella a parallelepipedo è una forma molto rara in natura (e quando la si trova capita, appunto, di interrogarsi sulla sua origine).

CONTINUA SU FOCUS.IT

Commenta con Facebook
Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Il meglio del Web selezionato per te!

commenta

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Il meglio del Web selezionato per te!