Il successo e l’umiltà di Sadio Mane

La lotta onorevole di Sadio Mané

Dopo essere stato deriso varie volte per aver portato con sé spesso un telefono rotto ma funzionante, che poteva cambiare ogni giorno, il giocatore senegalese del Liverpool SADIO MANE, ha risposto:

“Perché dovrei? Se volessi potrei comprare 10 auto Ferrari, 20 orologi Rolex o due aerei privati, ma per fare cosa?
Avevo fame e dovevo lavorare sul campo anche con la sete.
Sono sopravvissuto alle guerre, alle carestie, alla fame nera, ho giocato a calcio a piedi nudi, non ho studiato e molte altre cose, ma oggi grazie a quello che guadagno dal calcio posso aiutare la mia gente.
Abbiamo costruito scuole, ospedali, un parco giochi e forniamo vestiti, scarpe e cibo alle persone che vivono in condizioni di estrema povertà.
Inoltre, do 70 euro al mese a tutte le persone in una regione molto povera del Senegal, per contribuire all’economia familiare.

Non è necessario sfoggiare un bel cellulare di nuova generazione, un Rolex d’oro, un auto di lusso, ville di lusso e viaggi in jet privati, preferisco la classe economica.
Preferisco che la mia gente riceva un po’ di ciò che la vita mi ha dato.

Que­sta si chiama lotta onorevole contro l’egoismo, contro la povertà, contro la fame in ogni parte del Mondo, non solo nel mio paese”.

 Ispirato a Nasir Karim

Fonte foto copertina Città Nuova

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Potrebbe interessarti anche

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy