La calciatrice dalla Nazionale Elena Linari dice «sono omosessuale»

E la cosa fa notizia!

È la prima calciatrice internazionale italiana a dichiarare pubblicamente la propria omosessualità.

La calciatrice Elena Linari, giocatrice dell’Atlético Madrid e della nazionale italiana, lo ha detto ai microfoni Rai. E una cosa normale, appartenente alle libertà di orientamento personale, diventa un caso.

Prova di ciò sono le dichiarazioni dell’allenatrice della squadra azzurra Milena Bertolini che ha trovato questa dichiarazione molto «coraggiosa». «In Italia, purtroppo, per l’omosessualità e la possibilità di vivere liberamente, abbiamo ancora una mentalità arretrata», ha detto l’allenatrice in una conferenza stampa a Roma augurandosi che il coming out di un calciatore possa avere «un impatto fondamentale» per i giovani. Nel calcio, soprattutto maschile, l’omosessualità rimane un vero tabù, e questo è particolarmente vero in Italia dove frequentemente fioccano dichiarazioni omofobe. «Qui a Madrid non ho alcun problema», ha detto Elena Linari. «In Italia sono la prima ad aver paura di affrontare l’argomento perché non so come le persone potrebbero reagire. Ho paura del giudizio della gente».

La forza, però, le è arrivata dagli affetti familiari. Elena Linari ha raccontato di quando ha confidato a sua nonna, di 80 anni, la propria omosessualità. «”Ho tanta paura per te perché non siete tutelate”, mi ha detto mia nonna e io sono scoppiata a piangere. “Se le persone sono felici“, ha detto mia nonna, “non vedo dove sia il problema”»

Immagine da vivoperlei.calciomercato

Bruno Patierno

Bruno Patierno

Mi occupo di marketing e di comunicazione. L’impresa più folle e istruttiva è stata fare l’Assessore a Napoli. Attualmente il mio maggiore interesse professionale è coordinare assieme all’amico Jacopo Fo il Gruppo Atlantide e in mezzo a questo c’è anche fare il project designer di People For Planet. Ne sono molto orgoglioso.

Bruno Patierno

Bruno Patierno

Mi occupo di marketing e di comunicazione. L’impresa più folle e istruttiva è stata fare l’Assessore a Napoli. Attualmente il mio maggiore interesse professionale è coordinare assieme all’amico Jacopo Fo il Gruppo Atlantide e in mezzo a questo c’è anche fare il project designer di People For Planet. Ne sono molto orgoglioso.