La cannella: una spezia bella, buona e brava

Ed è vero che fa dimagrire?

In bastoncini, in polvere, estratta e anche in compresse, nella torta di mele, oppure nelle tisane con il miele o nella cioccolata, la cannella con il suo sapore dolce e rinfrescante è proprio una grande coccola, sa di inverno, di chiacchierate con gli amici, di comfort food.

Innanzi tutto diciamo che si tratta della corteccia e dei rami di alberi della famiglia della Lauraceae. La più pregiata arriva dallo Sri Lanka – Cinnamomum zeylanicum – mentre quella cinese – Cinnamomum Cassia – è meno pregiata e contiene una maggior quantitativo di cumarina, sostanza lievemente tossica.

Gli antichi Romani la assumevano come afrodisiaco, in Egitto veniva utilizzata per imbalsamare le salme grazie al suo potere antimicotico. In tempi moderni è apprezzata nei casi di raffreddore e mal di gola per la sua azione antisettica.

E fa anche dimagrire? Per la sua capacità di imitare l’attività dell’insulina, alcuni studi si sono concentrati sul suo eventuale utilizzo nella terapia naturale del diabete di tipo 2. In questo caso i risultati non sono definitivi, essendosi concentrati su piccoli campioni. In particolare uno studio pubblicato su Nutrition Journal nel 2015 afferma nelle sue conclusioni che: “La cannella ha il potenziale per essere un’utile terapia aggiuntiva nella disciplina della medicina integrativa nella gestione del diabete di tipo 2. Attualmente le prove sono inconcludenti e sono necessarie prove a lungo termine volte a stabilire l’efficacia e la sicurezza della cannella. Tuttavia, un alto contenuto di cumarina di Cinnamomum Cassia – quella prodotta in Cina, NdR – è una preoccupazione, ma il Cinnamomum zeylanicum – dallo Sri Lanka – con il suo basso contenuto di cumarina sarebbe un sostituto più sicuro”.

Ma, se anche sul suo utilizzo nella terapia del diabete permangono ancora dubbi, le sue  particolari caratteristiche la possono rendere essere interessante nelle diete ipocaloriche dimagranti.
La cannella aiuta infatti il processo digestivo stimolando la secrezione dei succhi gastrici e quindi limita la formazione di fermentazioni che determinano il gonfiore alla pancia.

Inoltre regola la glicemia e l’insulina abbassando l’indice glicemico degli alimenti, favorendo l’azione dell’insulina nelle cellule adipose e muscolari e riducendo così l’accumulo di zuccheri e quindi il grasso, soprattutto addominale. Ecco perché in molti articoli trovate che la cannella viene anche consigliata per diminuire la circonferenza della vita e del bacino.

Questo non significa che la cannella possa sostituire una dieta equilibrata o una sana attività fisica… ma aiuta.

E se tutto questo non bastasse la cannella possiede proprietà termogeniche. Come il peperoncino, aumenta il calore corporeo e alza il metabolismo: di conseguenza se ne prendiamo di più, bruciamo più grassi e dimagriamo. Aggiungere un po’ di cannella agli spuntini di metà mattina o di metà pomeriggio aiuta anche ad aumentare il senso di sazietà e diminuisce la voglia di mangiare alimenti dolci.

E c’è di più: la cannella migliora il sistema immunitario, combatte, come abbiamo già detto, le affezioni dell’apparato respiratorio, favorisce la digestione ed è un antisettico naturale, contribuisce ad abbassare il livelli del colesterolo “cattivo”, allevia i dolori mestruali.

Attenti però a non esagerare: la dose massima consigliabile è di un cucchiaino da caffè al giorno ed è controindicata, specie quella cinese per la presenza di cumarina, a chi assume farmaci anticoagulanti; inoltre il sovradosaggio è dannoso per chi ha problemi al fegato o ai reni. Per i diabetici già in cura con farmaci ipoglicemizzanti come la Metformina è meglio consultare il proprio medico prima di inserire la cannella nella dieta giornaliera. Lo stesso dicasi per le donne in gravidanza o durante allattamento.

Come per tutte le spezie ci vuole un pizzico di attenzione, ma quanto è buona la cannella…

Fonti:

https://www.viversano.net/alimentazione/dieta-e-salute/cannella-per-dimagrire/
https://www.greenme.it/mangiare/alimentazione-a-salute/19793-cannella-brucia-grassi
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24019277
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/14633804
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24716174
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26475130
https://www.nature.com/srep/

 

Commenta con Facebook
Gabriella Canova

Gabriella Canova

Fa parte della Redazione. Si occupa dei rapporti con i redattori esterni nonché della stesura di vari articoli relativi alle tematiche del portale.

commenta

Gabriella Canova

Gabriella Canova

Fa parte della Redazione. Si occupa dei rapporti con i redattori esterni nonché della stesura di vari articoli relativi alle tematiche del portale.