La fine di Covid-19? A metà agosto

Ogni regione avrà tempi diversi, ma solo se rispettiamo precisamente le regole

Le regioni italiane saranno libere da contagi Covid-19 in periodi diversi, alcune già dai prossimi giorni, altre – come la Lombardia – dovranno aspettare agosto. Secondo le proiezioni dell’Osservatorio nazionale sulla salute nelle Regioni italiane, usciranno per prime dal contagio da Sars-CoV-2, ovvero riusciranno nell’intento di registrare zero nuovi casi, le due Province autonome di Bolzano e Trento, il 21 e 22 maggio. Allo stesso tempo sarà liberata dal virus la Calabria (22 maggio), l’Umbria (23 maggio), la Sardegna (24), la Basilicata (26) e la Valle d’Aosta (29).

Dubbi sul Molise

Si azzereranno i casi il primo giugno in Abruzzo, il 3 in Puglia e Campania, il 6 in Sicilia e Toscana, il 9 in Veneto, il 12 in Friuli Venezia Giulia e il 17 nel Lazio. Poi Emilia-Romagna (22), Marche (23), Liguria (24) e Piemonte (26). Mentre per il Molise, che ha sperimentato un andamento dei contagi molto particolare, tanto che la curva dei nuovi contagi è pressoché parallela all’asse orizzontale, pare per via di un affollato matrimonio Rom, è al momento “impossibile avanzare ipotesi”.

Lombardia ultima

Male, sempre male la “Lombardia, regione dalla quale sono partiti i primi contagi da Covid-19, per la quale secondo i dati attuali l’azzeramento dei nuovi casi non avverrebbe prima del 13 agosto“.

Tutto nelle nostre mani

Questa stima, che naturalmente dipenderà dal comportamento dei singoli, è stata fatta ipotizzando “un mantenimento della mobilità sociale a livelli estremamente contenuti, e sarà necessario rivederla alla luce dell’ultimo Dpcm che approva misure finalizzate all’attenuazione sostanziale di queste limitazioni”, hanno precisato gli esperti dell’Osservatorio nazionale sulla salute nelle regioni italiane, coordinato da Walter Ricciardi, direttore dell’Osservatorio e ordinario di Igiene generale e applicata all’Università Cattolica, e da Alessandro Solipaca, direttore scientifico dell’Osservatorio.

Leggi anche:
Il prete che benedice con la pistola ad acqua è un meme meraviglioso
Biblioteche al via, ma si legge ancora gratis in digitale

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista, responsabile sezione Green per People For Planet. Ambiente, femminismo e mobilità i miei temi culto. I commenti sono solo miei.

Potrebbe interessarti anche

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista, responsabile sezione Green per People For Planet. Ambiente, femminismo e mobilità i miei temi culto. I commenti sono solo miei.

Consigli per gli acquisti

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy