Il 90% degli oli vegetali esausti riciclati diventa biocarburante. Disegno di Armando Tondo, settembre 2018

La mia auto funziona a olio fritto!

Riciclo degli oli vegetali esausti: il 90% diventa biocarburante

Sono i dati resi noti dal CONOE, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali e animali esausti, operativo su tutto il territorio nazionale: nei primi 6 mesi del 2018 in Italia sono state raccolte e avviate al riciclo circa 37mila tonnellate di oli usati. Se il trend si confermerà, per fine anno si arriverà a quota 75mila tonnellate, 3mila in più rispetto al 2017 (nel 2002 erano solo 15mila).

Che fine fa l’olio esausto?
Il 90% di quello raccolto dal Conoe diventa biocarburante che può essere usato per autotrazione miscelato con i normali carburanti di origine fossile.
Scrive Rinnovabili.it: “Nel 2017, grazie alle 72mila tonnellate di oli vegetali esausti raccolte, sono state prodotte 65mila tonnellate di biodiesel, consentendo un risparmio sulla bolletta energetica del Paese di 21 milioni di euro.”

Il potenziale raccoglibile
Le 72mila tonnellate raccolte nel 2017 sono state il 36% del “potenziale raccoglibile” di oli usati, 260mila tonnellate l’anno, 80 dai settori professionali, 180 dal privato/domestico.
“Ora è importante riuscire ad allargare la raccolta anche agli oli esausti domestici prodotti dai privati cittadini, che costituiscono il 64% del totale raccoglibile” spiega il presidente del CONOE, Tommaso Campanile.

Non gettate gli oli usati nei lavandini o giù per il water!
La depurazione delle acque inquinate da olio è costa circa 1,10 euro ogni chilogrammo di rifiuto gettato. Va raccolto e conferito nelle isole ecologiche.
Qui una lista delle aziende di raccolta che lavorano con il CONOE, suddivise per Regione.

Fonti:
http://www.rinnovabili.it/ambiente/riciclo-oli-vegetali-conoe/
http://www.conoe.it/

Commenta con Facebook
Simone Canova

Simone Canova

Scrittore, ricercatore, grafico, autore di “Cacao, il quotidiano delle buone notizie”, webmaster dei siti del circuito di Alcatraz/Jacopo Fo. E’ Coordinatore della redazione centrale di People For Planet.

commenta

Simone Canova

Simone Canova

Scrittore, ricercatore, grafico, autore di “Cacao, il quotidiano delle buone notizie”, webmaster dei siti del circuito di Alcatraz/Jacopo Fo. E’ Coordinatore della redazione centrale di People For Planet.