salute mentale

La Salute Mentale è anche stabilità economica

A cura di Pietro Pellegrini, direttore del DSM-DP dell’AUSL di Parma

La sentenza della Corte Costituzionale in materia di invalidità è molto importante e, trattandosi di un procedimento giudiziario, è fondamentale la decisione del governo di darvi rapidamente attuazione. Per la salute sono ben noti i “determinanti sociali” della salute e tra questi le povertà, in tutte le forme.

Cercare di prevenirle è fondamentale in tutte le età della vita. Infatti, diversi studi hanno dimostrato una correlazione fra povertà e lo sviluppo del cervello e delle capacità cognitive ed hanno anche evidenziato come una variazione del reddito della famiglia, ad esempio di 350 dollari al mese, può avere effetti molto importanti sullo sviluppo del cervello e sulla salute del bambino. Quindi, nell’ambito di un approccio biopsicosociale, credo che il tema debba essere affrontato con molta attenzione e con una pluralità di strumenti fruibili: reddito di cittadinanza, Budget di salute, pensioni di invalidità ed altri.

Ad esempio il reddito universale che va visto in un’ottica di comunità per superare il concetto di “servizi a domanda individuale” per riconoscerli invece come diritti individuali di cittadinanza ad alta valenza sociale.
Un investimento per le persone sempre inserite nella comunità, al servizio di percorsi di abilitazione e di recovery costruiti su misura con la persona, in grado di superare processi dolorosi di invalidazione, emarginazione, abbandono e stigmatizzazione.

Continua a leggere su > La Salute Mentale è anche stabilità economica (www.sogniebisogni.it)

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Redazione centrale: Gabriella Canova, Simone Canova caporedattore centrale, Miriam Cesta settore Persona, Maria Cristina Dalbosco settore Società, Michela Dell’Amico settore Green

Potrebbe interessarti anche

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Redazione centrale: Gabriella Canova, Simone Canova caporedattore centrale, Miriam Cesta settore Persona, Maria Cristina Dalbosco settore Società, Michela Dell’Amico settore Green

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy