La spesa durante la quarantena: alcuni consigli per evitare lo stress e sentirsi al sicuro

Cosa disinfettare e cosa no, come comportarsi in fila con i carrelli e, soprattutto: siamo gentili

Siamo bravi e andiamo a fare la spesa una volta a settimana, ci premuniamo di mascherine, guanti e quando non ci sono di sciarpe, occhialini da piscina e qualsiasi cosa ci possa isolare dagli altri e farci sentire più sicuri. Cerchiamo di mantenere le distanze di sicurezza.

In fila fuori dal supermercato nessuno parla, tutti in fila e distanti, come se solo aprir bocca fosse passabile di sanzioni o anche solo occhiatacce.
Cerchiamo di mantenere le distanze di sicurezza evitando anche di guardare la persona che prima i noi sta prendendo le uova.

Cerchiamo di rilassarci e seguiamo poche e semplici regole per non stressarci troppo nell’unica occasione che abbiamo per uscire di casa.

Prima di uscire

  • Facciamo una lista, bella dettagliata magari seguendo mentalmente il percorso all’interno del supermercato: prima frutta e verdura e poi man mano le corsie che incontreremo. Così non dimenticheremo niente e soprattutto faremo in fretta, rispettando le persone che devono entrare dopo di noi.
  • Se viviamo in città ed è possibile fare la spesa online è meglio: molti supermercati e soprattutto molte piccole botteghe offrono la consegna a domicilio; vale la pena informarsi nella propria città.
  • Se poi vivete a Milano non perdetevi le informazioni di questo servizio:

Ecco come fare la spesa a domicilio a Milano

Nel parcheggio del supermercato

  • Mettiamo guanti e mascherina.
    Le mascherine di tipo chirurgico proteggono gli altri e non vanno indossate durante il tragitto in auto, in macchina non servono. Se non le avete, pazienza, magari mettete un foulard o una sciarpa che serve a pochissimo ma dimostra agli altri clienti la vostra buona volontà.
  • Molti supermercati hanno all’ingresso il gel antibatterico per disinfettare le mani: usiamolo e poi compriamo o indossiamo i guanti monouso (se non li abbiamo vanno bene anche quelli che si usano per lavare i piatti: in questo caso ricordate che dovete lavarli e/o disinfettarli esattamente come fossero le vostre mani).

Dentro il supermercato

  • Abbiamo infilato mascherina e guanti, abbiamo fatto la fila distanziata con il nostro carrello e finalmente siamo entrati. Cerchiamo ora di mantenere le distanze di sicurezza dagli altri clienti e non tocchiamoci con i guanti bocca, naso o occhi.
  • Non c’è la carne che volevamo comperare? È terminata e arriva domani? Fa niente, cambiamo il tipo di proteina. Cerchiamo di essere flessibili così da non tornare al negozio il giorno dopo solo per due fettine di petto di pollo.
  • Al banco della macelleria o del fresco sorridiamo: anche se indossiamo la mascherina, se si sorride si vede; e siamo gentilissimi con chi ci sta affettando il prosciutto, lui o lei quella cosa così fastidiosa davanti a naso e bocca, che noi non vediamo l’ora di togliere, la indossa per minimo otto ore al giorno. Chiedere «Come va?», avere pazienza, dire una gentilezza fa bene a lui/lei e a noi.
  • Siamo arrivati alla cassa: appoggiamo la spesa sul nastro trasportatore e passiamo velocemente davanti al cassiere per metterla nelle buste. Per pagare, meglio se abbiamo una carta contactless o lo smartphone abilitato al pagamento – basta avvicinarli al Pos senza neanche toccarlo.

Appena usciti

  • Togliamo i guanti e buttiamoli via, se non li abbiamo usati disinfettiamo le mani, specie se per pagare abbiamo digitato il Pin. Se durante la spesa abbiamo ricevuto o fatto una telefonata o inviato o risposto a un messaggio, disinfettiamo anche lo smartphone. Togliamo la mascherina.

A casa

  • Togliamoci le scarpe, lasciandole fuori o sul balcone, appoggiamo le buste (a terra non sui ripiani di cucina!), laviamoci le mani per 20 secondi con sapone o detergente
  • Laviamo la frutta e la verdura prima di consumarla, magari lasciandola a bagno con un cucchiaino di bicarbonato.
  • Non disinfettiamo bottiglie o confezioni di detersivi o altro, non ci sono prove che il coronavirus si contagi attraverso gli oggetti.

Siamo stati bravissimi!

Leggi anche:
Ricetta per la pasta di sale fai da te
Come fare una spesa intelligente ai tempi del Coronavirus?
Testare le persone e isolamento mirato: come salvare più vite (e l’economia)…

Foto di Alexas_Fotos da Pixabay

Gabriella Canova

Gabriella Canova

Fa parte della Redazione. Si occupa dei rapporti con i redattori esterni nonché della stesura di vari articoli relativi alle tematiche del portale.

Potrebbe interessarti anche

Gabriella Canova

Gabriella Canova

Fa parte della Redazione. Si occupa dei rapporti con i redattori esterni nonché della stesura di vari articoli relativi alle tematiche del portale.

Consigli per gli acquisti

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy