La Top 10 delle città italiane con più vie pedonali

Basta anche una sola giornata libera per immergersi nell’atmosfera magica delle tante città italiane che, per essere comprese e godute a pieno, vanno visitate rigorosamente a piedi

Solo in questo modo infatti è possibile assaporare davvero le tradizioni locali, fare un tuffo nei modi di vivere dei loro abitanti e perdersi tra strade, vecchie botteghe, storia e cultura. Sono moltissimi in Italia i luoghi ideali per un tour a piedi, ecco perché le classifiche si sprecano e includono città e borghi tra i più disparati. Prendiamo spunto dall’elenco stilato dal motore di ricerca per case vacanze Holidu, messo a punto in base alla densità di vie pedonali individuata grazie all’utilizzo di Open Street Maps.

1 – Venezia – 34% 198,9 km

Canali, ponti, calli: Venezia è la città per antonomasia da visitare a piedi, prima anche nella classifica europea. D’altra parte utilizzare un’auto per gli spostamenti è impossibile. Anche per questo i turisti di tutto il mondo la adorano, al punto che il sovraffollamento è ormai diventato un problema. La sua atmosfera, tuttavia, non è stata scalfita dal tempo e dalla modernità, Venezia sembra immutata e immutabile e vanta oggi quasi 200 km a disposizione di chi ama camminare. Tappe di rito, San Marco e Dorsoduro, i sestieri più famosi. Ma esistono tantissimi luoghi nascosti per chi ama vedere l’anima nascosta della città, tra piazzette e antichi palazzi immersi nella laguna.

2 – Genova – 19% 137,5 km

Genova ospita il porto più grande d’Italia, un Acquario noto in tutto il mondo, ma anche  decine di chilometri di strade pedonali. Genova va vissuta a piedi, perdendosi tra i “carruggi” (gli stretti vicoli del porto antico) e i sapori di spezie, focaccia e pesce. Per i più romantici è consigliabile salire fino a Righi o alla Spianata Castelletto (volendo, ci si arriva utilizzando anche la funicolare e un ascensore), da cui ammirare il panorama della città dall’alto. Indispensabile poi una tappa alla Lanterna, il celebre faro di Genova, magari al tramonto. E per gli amanti del trekking esiste anche un itinerario lungo i sentieri collinari tra i vecchi forti, che svettano in alto a guardia della città.

3 – Firenze – 8,8% 35,2 km

Tra le città d’arte per eccellenza, Firenze conquista il terzo posto in questa classifica con i suoi 35 km di strade pedonali che la attraversano. Firenze è anche al sesto posto nella classifica europea. Nel tour perfetto a piedi, alcune tappe sono obbligatorie: la Cattedrale di Santa Maria del Fiore, gli Uffizi, il Ponte Vecchio. I più agili possono poi includere nel proprio itinerario anche i quasi 400 gradini del Campanile di Giotto.

4 – Trieste – 8,7% 15,7 km

La morfologia della città permette una bella escursione con panorama a picco sul mare. Una passeggiata a ridosso delle onde è l’ideale, vento permettendo! Ma Trieste offre sia le suggestive atmosfere del mare – molo Audace è una tappa fondamentale – sia quelle animate del centro città, fino alla bellissima Piazza Unità d’Italia e al Canal Grande. E chi volesse scoprire qualcosa di più sulle diverse influenze culturali della città può visitare la Sinagoga o il castello Miramare.

5 – Torino – 8,1% 46,4 km

Piazze, musei ed edifici squisitamente decorati in arte barocca possono essere inseriti facilmente in un itinerario a piedi.  Torino è una gioia per gli occhi e per il cuore, con più dell’8% di vie pedonali. Il tour perfetto a piedi può iniziare da Piazza San Carlo, snodarsi fino alla Mole Antonelliana, con una sosta al Museo del Cinema al suo interno. Poco distanti si trovano anche il Museo Egizio e Piazza Castello.

6 – Messina – 7,5% 25,7 km

Ecco in questa classifica un’altra città portuale. Messina offre sole e viste da cartolina, con in più un panorama unico sullo Stretto e sulla costa calabra. Edifici religiosi e fontane sono tappe obbligatorie tra un cannolo e una pasta al forno. Meravigliosi il Duomo e l’Orologio astronomico dell’annesso campanile. Muniti di crema solare e occhiali da sole, nel periodo estivo è d’obbligo anche una bella passeggiata fino a Capo Peloro, punta estrema della Sicilia nord orientale, vicino ai laghi Ganzirri.

 7 – Bolzano – 6,9% 4,5 km

Le vie pedonali qui non sono tantissime, siamo infatti già ai piani bassi della classifica. Ma Bolzano offre molti spunti per camminare a piedi, basti pensare al panorama delle Dolomiti, meta preferita degli amanti delle escursioni. Si può iniziare un tour a piedi da piazza Walther, per arrivare fino al Museo archeologico dell’Alto Adige e fare un saluto a Otzi, la mummia del Similaun,  arrivata direttamente dal neolitico. Il centro città non è grandissimo ma a misura di turista e punto di partenza ideale per le varie escursioni.

8 – Livorno – 6,8% 10,4 km

Anche in questo caso le vie percorribili a piedi non sono tantissime, ma le bellezze offerte dalla città Toscana sono invece molte. Ci si affaccia direttamente sul Mar Ligure, quindi una passeggiata sul mare sarà tappa obbligatoria per chiunque scelga di vivere la città a piedi. Terrazza Mascagni, il luogo più suggestivo di Livorno, si trova direttamente sul lungomare. Camminando poi verso nord si arriva al porto, dove si potrà ammirare la Fortezza vecchia e finire il tour a Piazza della Repubblica, la piazza-ponte più grande d’Europa.

9 – Milano – 6,5% 53,1 km

Milano offre oltre 53 km di strade pedonali, nonostante siano solo il 6,5% del totale. È anche al decimo posto nella classifica europea. Centro economico d’Italia, capitale della moda e dell’happy hour, Milano offre oggi anche parchi e zone pedonali in cui ritrovare tutta l’essenza di questa immensa e frequentatissima metropoli, molto apprezzata dai turisti di tutto il mondo. Tra le tappe di un itinerario a piedi non possono mancare il Duomo, la Galleria Vittorio Emanuele II e il Teatro della Scala. Meno turistiche forse ma altrettanto spettacolari le case in stile liberty e il Parco Sempione, dove si può camminare sul pedonalissimo Ponte delle Sirenette. Immancabile poi un aperitivo con passeggiata sui Navigli, altro cuore pulsante della Milano attuale.

10 – Napoli – 6,2% 40,3 km

Anche nel caso di Napoli, i km da percorrere a piedi sono molti, ma in proporzione alla grandezza della città rappresentano una percentuale minima. Tra pizza e casatielli, sono comunque oltre 40. Il tour perfetto inizia da Piazza del Plebiscito, prosegue verso il Palazzo reale e il famoso Teatro di San Carlo, fino ad arrivare alla maestosa Galleria Umberto I. Ma Napoli è meravigliosa anche nelle sue vie più nascoste e vanta la strada pedonale più lunga d’Italia, quella che parte dal piazzale della Certosa di San Martino, nel quartiere del Vomero, e tra scalinate e bellezze varie, arriva fino al Duomo.

Immagine di copertina: Armando Tondo

Anna Tita Gallo

Anna Tita Gallo

Giornalista pubblicista e content manager. Scrive di comunicazione, Web, marketing, pubblicità, green economy, cronaca ambientale.

commenta

Anna Tita Gallo

Anna Tita Gallo

Giornalista pubblicista e content manager. Scrive di comunicazione, Web, marketing, pubblicità, green economy, cronaca ambientale.