La vita “normale” di una neo-scrittrice ai tempi del Covid-19

È fantastico pubblicare per la prima volta in piena emergenza. Il libro esce ma la gente no.

Quindi non devi preoccuparti di cosa scrivere nelle dediche, non devi temere che le presentazioni vengano disertate o che le librerie mettano il tuo volume dietro a quello dell’autobiografia del furetto di Barbara D’Urso. Niente dediche, niente presentazioni; stravince – comunque – Barbara D’Urso.
#NonC’èVersoSoloDUrso 

Si vende on line

E l’editore – che non ha dati relativi a catastrofi nucleari, invasioni barbariche o altri disastri comparabili – non può che dirti «Hey, Valeria, ma sai che non sta andando mica male?!»
Poco importa se è solo nonna – per la prima volta su Amazon in vita sua – ad averne erroneamente selezionate 66 copie.
Siamo in quarantena, uno vale uno e sessantasei son sempre sessantasei. #NapoliSecondoEstratto
#GiocateviQuarantaUnoESessantasei

Niente mani da stringere

È vero.
Ma nemmeno pacche sulle spalle né quell’amico – che abbiamo tutti – che mentre ti parla ti afferra per il braccio. Niente persone che dovresti ricordare ma non hai idea di quando mai le abbia conosciute.
Tantissimi messaggi, invece, da lettori sparsi per l’Italia. Sconosciuti che sembrano improvvisamente simpatici. Anche perché, a debita distanza, chiunque potenzialmente può sembrare una buona idea. #AgorafobìaAmicaMia
#LaPandemiaÈMeglioDellaTua

La giornata tipo della neo-scrittrice

Non potendo fare ciò che assorbirebbe normalmente ogni neo scrittrice, la tua giornata appare improvvisamente non così diversa dal solito.
E per renderti conto che, sì, è vero, hai davvero pubblicato un libro – almeno nei 60 giorni che precedono l’arrivo del bonifico – ti dedichi a una serie di attività sostanzialmente inutili. 

  1. fissi la copertina del libro come a dire a te stessa che è tutto vero
  2. leggi le recensioni dei giornali, come a dire a te stessa che è tutto vero 
  3. fai una seduta via Skype con l’analista che ti chiede perché non dovrebbe essere vero
  4. mandi 50€ all’analista
  5. conti quante altre sedute puoi permetterti prima di superare l’ammontare del bonifico che riceverai tra 60 gg

Per il resto si fa quello che fanno tutti. Oggi, per esempio:

– Mi sono alzata
– Ho fatto colazione
– Ho tentato, senza successo, di dare un buono pasto di mancia al corriere che mi ha portato la spesa (“Scusi, ho finito i soldi, posso darle 7 euro in buoni pasto???”)

Dovevo uscire. Quindi:

– Sono scesa a buttare la spazzatura, sono andata in farmacia e dal tabaccaio. Ma prima:
– Ho visto una busta del super con i manici annodati sullo zerbino del vicino e ho pensato che fosse immondizia, quindi l’ho presa con me
– Arrivata ai cassonetti ho avuto il dubbio che non fosse immondizia ma spesa, quindi l’ho portata con me
– In farmacia ho notato che aveva sì la consistenza della spesa ma anche l’odore dell’immondizia. L’ho tenuta comunque con me. 
– Le persone presenti in farmacia (ben una, ma comunque tutte) mi hanno fissata con lo sguardo di chi sapeva senza dubbio cosa ci fosse nella busta che portavo con me
– Quando il tabaccaio mi ha detto “prima butti quella roba e poi può entrare” ho smesso di portarla con me.

Ho comprato le sigarette.
In particolare ho chiesto quelle che riducono la fertilità. Per quelle che danneggiano i polmoni o provocano malattie cardiovascolari non mi pareva il periodo.
Ah, non dipende dal disegno sul pacchetto? Ma pensa…

#QuelloCheFannoTutti #LaVitaNormaleDiUnaNeoScrittriceAiTempiDelCovid19

Valeria Biotti

Valeria Biotti

Giornalista, autrice satirica, speaker radiofonica, vignettista, scrittrice, cantante. Ha al suo attivo collaborazioni con parecchie testate, tra cui Il Fatto Quotidiano e Pubblico. Attualmente scrive sul Corriere dello Sport e trasmette ON AIR sui 104.200 FM di Retesport.

Potrebbe interessarti anche

Valeria Biotti

Valeria Biotti

Giornalista, autrice satirica, speaker radiofonica, vignettista, scrittrice, cantante. Ha al suo attivo collaborazioni con parecchie testate, tra cui Il Fatto Quotidiano e Pubblico. Attualmente scrive sul Corriere dello Sport e trasmette ON AIR sui 104.200 FM di Retesport.

Consigli per gli acquisti

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy