Paint back contro odio e razzismo

L’arte e cultura contro l’odio e le svastiche

All you need is love, and colour!

Accendendo la tv, leggendo i quotidiani, facendosi un giro sui social… potrebbe sembrare che quella parte del mondo solidale, oggi sempre più spesso definita con un’accezione negativa fatta dai buonisti, sia in via d’estinzione. Sarà che l’informazione negativa vince in termini di audience e click o sarà, come Il Lercio dixit (cercando di sdrammatizzare), che non ci stiamo più capendo nulla e anche i più convinti depositano le armi, e quindi: Elezioni europee, Greta Thunberg ci ripensa: “Ma sì, estinguiamoci”che forse ci riesce anche meglio (ndr).

I leoni da tastiera, le gran voci delle piazze quelli delle frasi d’odio, discriminazioni, intolleranze, pena di morte sì aborto no, legittimo omicidio, aiutiamoli a casa loro dove a casa loro ci sto io, prima questo e poi l’altro e via dicendo… e così, giorno dopo giorno, sembra di andare indietro di anno dopo anno. Ci chiameranno la generazione dei gamberi che troppo poco si fa sentire e troppo solo si lamenta subendo conseguenze di decisioni che diciamo di non volere. Un paradosso se ci si pensa.

Ma se invece non ci facessimo solo condizionare dall’informazione da benzina sul fuoco e iniziassimo a dare voce anche a chi non ci sta e in prima persona si mette in gioco per cercare di cambiare le carte in tavola e (ri)dare al mondo una dignità? Di esempi virtuosi, anche se non ce lo dicono, ce ne sono, eccome se ce ne sono. E come disse quel tale:

“Infilerò la penna ben dentro al vostro orgoglio, perché con questa spada vi uccido quando voglio

Ed è così che artisti, amanti della giustizia, studenti e ignoti in Italia e nel mondo stanno, in sordina mediatica, pungendo con quella spada della cultura. Perché la politica dell’odio e dei luoghi comuni si combatte (anche) con la cultura.

Cosa di dice in Italia e non mondo:

A FIUMICINO I SONETTI DI LEOPARDI, UNGARETTI E SHAKESPEARE PER COPRIRE LE SVASTICHE: Decine di manifesti con i sonetti di Leopardi, Shakespeare e Ungaretti sono stati affissi per ricoprire i graffiti razzisti.

Fiumicino si è svegliata questa mattina “invasa” da sonetti di illustri poeti. Mani ignoti, durante la notte, hanno affisso decine di manifestini bianchi su muri, alberi e pali di varie strade e sulla passerella pedonale sul Tevere, che riportano sonetti di Giacomo Leopardi, William Shakespeare, Sandro Penna e Giuseppe Ungaretti.

Fonte immagine: huffingtonpost.it

I manifesti con i versi degli illustri poeti sono stati applicati per ricoprire simboli di Forza Nuova, svastiche e scritte razziste. Leggi l’articolo completo [Fonte: HUFFINGTONPOST.IT]

RISPONDERE ALL’ODIO CON L’AMORE: Omari è un writer berlinese che gestisce un negozio di vernici per gli artisti di strada ed è a capo di The Cultural Heirs, un’organizzazione che accoglie giovani sia tedeschi che immigrati per fare street art, hip hop, breakdance.

Un giorno nel suo negozio entra un uomo e gli chiede della vernice per coprire una svastica che era stata disegnata su un muro di un parco giochi.

Omari è perplesso, quello è un quartiere multietnico e multiculturale e poi pensa che forse non a caso proprio lì è comparso il simbolo odioso del nazismo. E infatti, nei giorni successivi sempre più svastiche appaiono nei muri dei condomini, nei parchi.
Allora Omari decide di dare avvio a #PaintBack con il motto: “Rispondere ai messaggi di odio con amore”.

#PaintBack

Leggi l’articolo completo [PEOPLEFORPLANET.IT – Gabriella Canova]

CIBO, L’ARTISTA CHE RIPULISCE I MURI DA SIMBOLI NAZISTI E MESSAGGI: A Verona, il giovane artista e writer Pier Paolo Spinazzè, conosciuto come Cibo, da una quindicina di anni ripulisce i muri della città e della provincia da svastiche, croci celtiche e messaggi di odio. Leggi l’articolo competo  [[PEOPLEFORPLANET.IT]

Claudia Faverio

Claudia Faverio

Appassionata di ambiente e dei diritti umani da sempre. Fa parte della redazione dove segue l'attualità quotidiana e il meglio del web. Si occupa anche dei rapporti con siti, blog, enti e imprese per la comunicazione di e su People For Planet.

Claudia Faverio

Claudia Faverio

Appassionata di ambiente e dei diritti umani da sempre. Fa parte della redazione dove segue l'attualità quotidiana e il meglio del web. Si occupa anche dei rapporti con siti, blog, enti e imprese per la comunicazione di e su People For Planet.