Latte in formula e violazioni della legge: come effettuare una segnalazione

Chiunque può segnalare una presunta inosservanza della normativa per avviare un procedimento sanzionatorio. Ma qual è il percorso da effettuare?

Produzione, composizione, etichettatura, pubblicità e commercializzazione del latte artificiale devono rispettare precisi parametri per legge. Le sanzioni relative alle trasgressioni sono contenute nel Decreto legislativo 84/2011, che precisa anche gli importi dovuti violazione per violazione. Chiunque – singolo cittadino o associazione – può fare una segnalazione di presunta inosservanza della legge per avviare un procedimento sanzionatorio. Ma qual è il percorso da effettuare?

Segnalare a Ibfan Italia

Ibfan (International Baby Food Action Network) Italia, associazione senza fini di lucro che si propone di far avvenire miglioramenti duraturi nelle pratiche alimentari di neonati e bambini, si offre da anni di effettuare le segnalazioni delle presunte trasgressioni a partire dalle indicazioni di violazioni riscontrate dai singoli cittadini. Chiunque può effettuare la segnalazione di una ipotetica inadempienza di legge inviando a Ibfan Italia, via posta elettronica o via posta ordinaria: un campione oppure una foto, fotocopia, scansione digitale della presunta inosservanza della normativa vigente con una breve descrizione (che includa eventuali slogan o titoli del materiale prodotto dalle compagnie); quando è stata trovata la violazione (giorno/mese/anno); dove (luogo, città, stato, per i periodici e i giornali indicare nome e data della pubblicazione); eventuali osservazioni/ulteriori dettagli.

La proposta del Tavolo tecnico sull’allattamento

Una proposta di quello che potrebbe essere il percorso da effettuare nel caso in cui si voglia fare una segnalazione per avviare un procedimento sanzionatorio è arrivata nel 2015 dal Tavolo tecnico operativo interdisciplinare sulla promozione dell’allattamento al seno (TAS) istituito presso la Direzione generale per l’Igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione del ministero della Salute.

Il percorso di segnalazione ipotizzato dal TAS è piuttosto lineare, e chiarisce:

  • cosa si può segnalare: violazioni alle disposizioni previste nel DM 82/2009, relative a produzione, composizione, etichettatura, pubblicità e commercializzazione del latte in formula per lattanti e di proseguimento;
  • chi può segnalare: ogni cittadino individualmente o attraverso associazioni e/o gruppi professionali;
  • come segnalare: è sufficiente la semplice descrizione circostanziata della violazione;
  • a chi segnalare: secondo il TAS la figura istituzionale idonea a essere destinataria delle segnalazioni è il Sian, il Servizio di igiene degli alimenti e nutrizione del Dipartimento di prevenzione, struttura tecnico-funzionale delle aziende sanitarie locali, che prima di procedere verificherà l’appropriatezza della segnalazione).

Segui la nostra inchiesta! qui gli articoli già pubblicati:

Latte in formula e violazioni della legge: ecco le multe previste

Latte in formula e violazioni della legge: le sanzioni ci sono. Ma nessuno controlla

Prescrizioni illegali di latte artificiale: cosa ne pensa il ministero della Salute?

Latte artificiale ai neonati: molti ospedali indicano alle mamme la marca da usare. Ma è illegale

Prescrizione di latte in formula in dimissione dall’ospedale: è capitato anche a te?

Commenta con Facebook
Miriam Cesta

Miriam Cesta

Giornalista professionista, collabora con diverse testate dedicate al mondo della salute, della medicina e del benessere.

commenta

Miriam Cesta

Miriam Cesta

Giornalista professionista, collabora con diverse testate dedicate al mondo della salute, della medicina e del benessere.