Sargasso - tonnellate nell'Oceano a causa dei fertilizzanti

L’enorme massa di alghe che attraversa l’Atlantico

20 milioni di tonnellate di sargasso, cresciuto a causa dei fertilizzanti finiti nell’oceano

Negli ultimi anni nell’oceano Atlantico è stata registrata una crescita anomala del sargasso (Sargassum), un genere di alga che traportato dai moti ondosi raggiunge le coste causando seri problemi alle località che vivono di turismo balneare. Secondo una ricerca da poco pubblicata sulla rivista scientifica Science, il picco degli ultimi anni ha portato alla formazione di enormi quantità di alghe, che occupano un’ampia fascia dell’oceano Atlantico tra il Golfo del Messico e l’Africa occidentale. L’ipotesi è che la grande abbondanza del sargasso sia causata dalla maggiore concentrazione di fertilizzanti nelle acque oceaniche, dovuta alle attività agricole.

Le specie di alghe appartenenti al sargasso raggiungono la lunghezza di diversi metri e hanno di solito un colore che varia tra il marrone e il verde scuro. A seconda delle specie, il sargasso ha vescicole che aiutano la pianta a mantenere le sue fronde verso l’alto, aumentando la loro esposizione alla luce solare.

Continua a leggere su ILPOST.IT

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Il meglio del Web selezionato per te!

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Il meglio del Web selezionato per te!