L’Italia riapre tutta insieme. E non solo l’Italia

Dal 3 giugno si può viaggiare anche verso l’estero

Via libera per tutti. Nonostante le rilevanti differenze che permangono tra regione e regione, le prestigiose accuse contro i dati diffusi da alcune di esse, il 3 giugno potremo muoverci liberamente da regione a regione, tutti.

Permane la teorica possibilità per una regione di imporre la quarantena a chi arrivi da una zona ad alto contagio, ma il ministro Boccia ha già precisato che è pronto a impugnare la richiesta davanti al Tar, come anche ogni richiesta valutata troppo stringente da parte di regioni quali la Campania (che pensa alla quarantena per i lombardi) o la Sardegna (che vuole il patentino di immunità). Dichiarazione che – ne siamo certi – basteranno a scoraggiare ogni tentativo di difesa delle regioni che temono l’arrivo di contagiati.

Aperti gli aeroporti

Ma il 3 giugno è anche la data di riapertura degli aeroporti. Per pianificare le vacanze conviene aspettare l’evolversi dei nostri dati, che se miglioreranno convinceranno anche Grecia, Svizzera, Austria e quanti finora tengono chiuse le porte agli italiani. Ma intanto via libera dalla Spagna, che apre le frontiere aeree e marittime il 6 giugno. La Francia, invece, non ha mai chiuso i confini con l’Italia: vi si può andare liberamente a patto di avere un’autocertificazione e dichiarazione di assenza di sintomi da Covid-19.

Leggi anche:
Covid-19, in caso di nuovi focolai “i lockdown totali potrebbero non servire”
La Grecia riaprirà ai turisti il 15 giugno, ma non dall’Italia
Diritto al rimborso dei viaggiatori: si muove l’Agcm
Riaprono le spiagge. Tanta attenzione per la sicurezza, meno per l’ambiente

Foto di Lorri Lang

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista, responsabile sezione Green per People For Planet. Ambiente, femminismo e mobilità i miei temi culto. I commenti sono solo miei.

Potrebbe interessarti anche

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista, responsabile sezione Green per People For Planet. Ambiente, femminismo e mobilità i miei temi culto. I commenti sono solo miei.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy