Mai più aragoste bollite vive

Le notizie più curiose e cliccate in Argentina, Canada, Messico e Stati Uniti. Una raccolta di quello di cui non avresti mai sentito parlare…

Chi mangia chili vive meglio e di più!
L’ingrediente attivo che rende piccante il peperoncino è la capsaicina: sostanza irritante prodotta dalle piante come difesa e che produce una sensazione di bruciore al contatto. Come riesce questa sostanza a farci vivere più a lungo?
– Vai all’articolo completo > Cuida tu salud comiendo chile y ¡baja de peso!

 

Guardare YouTube e guidare? Da oggi si può.
Sebbene guardare video durante la guida sia mortale, Kiran Kumar ha creato YoutubeAuto, l’applicazione che ti permette di guardare video di YouTube su Andorid Auto. Ecco come installarlo e le precauzioni per una guida prudente!
– Vai all’articolo completo > Ya es posible ver YouTube mientras conduces

 

Il futuro delle tartarughe marine alle prese col global warming.
Tra le tartarughe marine, le temperature di incubazione sopra i 29°C producono più discendenti di sesso femminile. Poiché gli attuali modelli di cambiamento climatico prevedono un aumento della temperatura media globale di 2/3ºC entro il 2100, il futuro di queste tartarughe è chiaramente in pericolo. Nella parte settentrionale della Grande Barriera Corallina australiana è già allarme.
– Vai all’articolo completo > How to Stop Sex Changes in Turtles on the Great Barrier Reef

 

Mai più aragoste bollite vive.
La pratica di bollire le aragoste vive è comune nei ristoranti di pesce di tutto il mondo e deriva dalla convinzione che i crostacei non possano provare dolore. Ma non tutti gli scienziati concordano e la Svizzera dice basta.
– Vai all’articolo completo > Boiling lobsters alive is now illegal in Switzerland

 

Parlare con il tuo cane? Tra qualche anno (forse) sarà possibile.
Gli scienziati stanno lavorando su un “traduttore di animali” che potrebbe consentire di comunicare con i cani e gatti. Usando l’intelligenza artificiale per analizzare le vocalizzazioni e le espressioni facciali, i ricercatori della Northern Arizona University ritengono di avere la tecnologia pronta in meno di un decennio.
– Vai all’articolo completo > Pet translator’ letting humans talk to DOGS could be available in less than a decade

Claudia Faverio

Claudia Faverio

Appassionata di ambiente e dei diritti umani da sempre. Fa parte della redazione dove segue l'attualità quotidiana e il meglio del web. Si occupa anche dei rapporti con siti, blog, enti e imprese per la comunicazione di e su People For Planet.

commenta

Claudia Faverio

Claudia Faverio

Appassionata di ambiente e dei diritti umani da sempre. Fa parte della redazione dove segue l'attualità quotidiana e il meglio del web. Si occupa anche dei rapporti con siti, blog, enti e imprese per la comunicazione di e su People For Planet.