Malati di tumore, nel Lazio progetto per parrucche gratuite

Verranno istituite apposite banche presso Asl e ospedali. Dalla Regione finanziamento di 450 mila euro

Un finanziamento di 450 mila euro per i prossimi due anni, 300 mila euro per il 2020 e 150 mila euro per il 2021: sono i fondi con cui la Regione Lazio acquisterà parrucche che Asl e ospedali potranno fornire gratuitamente ai malati oncologici per alleviare il disagio derivante dalla perdita dei capelli che molti pazienti in cura contro un tumore sperimentano come effetto collaterale delle terapie. L’iniziativa, contenuta nella Legge di stabilità recentemente approvata, prevede anche l’istituzione di una Banca della Parrucca presso ogni Azienda sanitaria locale, che sarà l’ente responsabile della distribuzione gratuita delle parrucche.

Leggi anche: All’ospedale di Empoli arriva l’ambulatorio di estetica oncologica

La Giunta regionale ora dovrà definire, entro sessanta giorni dall’entrata in vigore della Legge regionale, i criteri per la realizzazione della Banca della Parrucca e i requisiti per l’accesso, i requisiti e i criteri di priorità per le modalità di presentazione delle domande e le modalità di coinvolgimento degli enti del terzo settore che operano per l’assistenza ai malati oncologici. 

Leggi anche: Fare sentire belli i pazienti di oncologia: nasce il primo corso universitario

Segnale di supporto

“Vogliamo alleviare il disagio psicologico che è conseguenza della malattia – hanno commentato in una nota congiunta l’Assessore alla Sanità e l’Integrazione sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato e l’Assessore alle Politiche Sociali, Alessandra Troncarelli -. E’ un piccolo segnale, fortemente richiesto dalle associazioni dei malati, di vicinanza e supporto in un momento così difficile come il periodo della malattia”.

Miriam Cesta

Miriam Cesta

Giornalista professionista, collabora con diverse testate dedicate al mondo della salute, della medicina e del benessere.

Miriam Cesta

Miriam Cesta

Giornalista professionista, collabora con diverse testate dedicate al mondo della salute, della medicina e del benessere.