Microplastiche nei cosmetici vietate dal 1 gennaio

È entrato in vigore il divieto di usare microplastiche in saponi, creme e dentifrici

Il primo gennaio 2020 è entrato in vigore il bando delle microplastiche da prodotti cosmetici, approvato nel dicembre 2017 (Legge di Bilancio 2018) grazie a un emendamento a firma di Ermete Realacci, al tempo presidente della Commissione Ambiente della Camera.

La legge vieta di “mettere in commercio prodotti cosmetici da risciacquo ad azione esfoliante o detergente contenenti microplastiche”. Le pene vanno delle multe allo stop della produzione in caso di recidiva ma purtroppo il divieto non vale per tutti i cosmetici. I trucchi con glitter sbrilluccicanti, ad esempio, potranno essere ancora venduti.

Come trovare le microplastiche

Il Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente (Unep) ha stilato una lista di ingredienti che indicherebbero la presenza di microplastiche all’interno del prodotto cosmetico: Polyethylene (Pe), Polymethyl methacrylate (Pmma), Nylon, Polyethylene terephthalate (Pet), Polypropylene (Pp).

L’industria cosmetica farebbe un largo uso di microplastiche, soprattutto come agente esfoliante o come additivo.

Il Corriere.it ha intervistato l’associazione Marivivo: “Il divieto è particolarmente significativo perché in Italia viene prodotto circa il 50 per cento del make-up a livello mondiale”.

Italia pioniere della lotta alla plastica

Siamo stati fra i primi a mettere al bando le buste in plastica e dal primo gennaio 2019 sono vietati i cottonfioc in plastica.

“Siamo primi al mondo ad aver fatto questa scelta, ma resta ovviamente moltissimo da fare”, spiega Realacci.

Secondo dati dell’Unep nei mari di tutto il mondo ci sono 63.320 particelle di microplastica per ogni km quadrato. Per la sua conformazione il Mediterraneo è fra quelli più inquinati. I pesci mangiano le microplastiche che entrano così nella catena alimentare.

Per approfondire:
Dossier di Repubblica
People For Planet contro le microplastiche

Foto di Bruno /Germany

Simone Canova

Simone Canova

Scrittore, ricercatore, grafico, autore di “Cacao, il quotidiano delle buone notizie”, webmaster dei siti del circuito di Alcatraz/Jacopo Fo. E’ Coordinatore della redazione centrale di People For Planet.

Simone Canova

Simone Canova

Scrittore, ricercatore, grafico, autore di “Cacao, il quotidiano delle buone notizie”, webmaster dei siti del circuito di Alcatraz/Jacopo Fo. E’ Coordinatore della redazione centrale di People For Planet.

Consigli per gli acquisti