fbpx
Milano ha dichiarato ufficialmente l’emergenza climatica e ambientale

Milano ha dichiarato ufficialmente l’emergenza climatica e ambientale

In Italia sembra iniziare a muoversi qualcosa

Nel corso del Consiglio comunale del 20 maggio, Milano ha dichiarato ufficialmente lo stato di emergenza climatica e ambientale. Dopo Regno Unito e Irlanda, anche l’Italia comincia a muovere i primi passi versi il riconoscimento ufficiale di un problema a cui non è più possibile voltare le spalle, grazie alle azioni del movimento Fridays for Future ed Extinction Rebellion.

Lo avevano fatto Gran Bretagna e Irlanda poco tempo fa. E da alcune settimane anche in Italia sembra iniziare a muoversi qualcosa, comune dopo comune. È accaduto ad Acri, in Calabria, il 29 aprile scorso, e ieri 20 maggio è toccato al capoluogo lombardo. Nel corso del Consiglio comunale, infatti, il Comune di Milano ha dichiarato ufficialmente lo stato di emergenza climatica e ambientale.

La spinta proviene, naturalmente, dagli attivisti del movimento Fridays for Future, che alcuni giorni fa, precisamente il 17 maggio, in occasione del 23° sciopero per il clima davanti a Palazzo Marino avevano consegnato un documento in cui chiedevano di:

“Dichiarare lo stato di emergenza climatica e ambientale; fare ogni sforzo possibile per contenere l’aumento della temperatura globale entro 1,5 gradi e fissare un obiettivo di riduzione a zero delle emissioni nette di gas serra per il 2030, ritenendo l’obiettivo di zero emissioni nel 2050 incoerente con lo stato di emergenza climatica; considerare la lotta al cambiamento climatico e la transizione a un’economia sostenibile come priorità assoluta dei prossimi dieci anni.”

Continua a leggere su OHGA.IT

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Il meglio del Web selezionato per te!

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Il meglio del Web selezionato per te!