Un possibile futuro dell’auto potrebbero essere modelli elettrici con pannelli fotovoltaici integrati che ne aumentano l’autonomia. Disegno di Armando Tondo, aprile 2020.

Mobilità, il futuro è l’auto solare

Pannelli solari integrati anche nei teli copri auto per restare autonomi più a lungo

Auto, moto e camion solari non sono altro che mezzi ibridi o elettrici che però integrano nella struttura esterna dei moduli fotovoltaici. A seconda della tipologia del veicolo, l’energia solare può essere usata come forza propulsiva, come ricarica extra della batteria o per alimentare sistemi ausiliari. Finora però la tecnologia aveva un unico grande inghippo: i pannelli erano troppo pesanti da trasportare con profitto.

Adesso pare proprio che il mercato globale dei veicoli solari sia pronto a darsi una scossa decisiva. Secondo l’ultima analisi di Allied Market Research, il comparto crescerà a un tasso annuo composto (CAGR) del 43,3% tra il 2023 e il 2030 – dunque partendo tra due anni – raggiungendo un valore di 4,08 miliardi di dollari. Arriveranno su strada oltre 107mila veicoli di questo tipo: pochi, ma è un inizio.

La prima auto solare prodotta in serie

Già programmata l’uscita della prima auto solare prodotta in serie. Origine svedese e cuore tedesco, si chiama Sion, elettrica a batteria con carrozzeria fotovoltaica, che sta per entrare nella sua fase commerciale dopo il lancio del prototipo. Il progetto porta la firma di Sono Motors, startup di Monaco che ha firmato un accordo con la National Electric Vehicle Sweden per avviare la prima linea produttiva nella ex fabbrica SAAB a Trollhättan, in Svezia. Ottimo esempio di riconversione di un settore che deve cambiare faccia, e anche in fretta, viste le gravissime implicazioni che hanno avuto le polveri sottili nell’aumentare la mortalità di Covid-19 – secondo quanto emerge da uno studio dell’Università di Harvard – oltre le già note emergenze sanitarie legate all’inquinamento dell’aria. L’avvio del nuovo impianto è previsto entro quest’anno, Coronavirus permettendo, tra l’altro Sono Motors ha annunciato che la produzione impiegherà solo energia da fonti rinnovabili.

A sorpresa il settore con la crescita annua più veloce sarà quello dei veicoli solari commerciali. Gli analisti di Allied Market Research stimano un CAGR del 45,2 per cento tra il 2023 e il 2030. Ci si sta lavorando con il progetto “Lade PV”, per dimostrare la commerciabilità delle applicazioni fotovoltaiche nel trasporto pesante.

Nuove idee, nuove frontiere

Altra idea meritevole è quella del telo copriauto che integra i moduli fotovoltaici organici a film sottile. La soluzione è dall’azienda francese Armor, specializzata nella produzione di soluzioni fotovoltaiche. Con l’aiuto della startup Gazelle Tech ha presentato una tecnologia che si basa su polimeri semiconduttori ottenuti da leggeri strati di inchiostro depositati attraverso un processo di rivestimento su pellicole sottili e flessibili. La luce solare catturata dal telo dovrebbe quindi servire a ricaricare parzialmente la batteria dell’auto elettrica, contribuendo a incrementare l’autonomia. Come dire: i posti auto al sole diventerebbero improvvisamente i più richiesti. Il telo fotovoltaico, tra l’altro, viene srotolato e ripiegato automaticamente almeno fino a 50.000 volte prima che si verifichino consistenti perdite di efficienza.

Leggi anche:
In Olanda la prima auto elettrica a energia solare
Auto elettrica a energia solare: arriva davvero?
Auto elettrica? Il retrofit è la risposta
Auto elettriche e ibride, in Italia è boom di vendite (mentre il petrolio sale)

Copertina: disegno di Armando Tondo

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista, responsabile sezione Green per People For Planet. Ambiente, femminismo e mobilità i miei temi culto. I commenti sono solo miei.

Potrebbe interessarti anche

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista, responsabile sezione Green per People For Planet. Ambiente, femminismo e mobilità i miei temi culto. I commenti sono solo miei.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy