Molise: avvistamento eccezionale di un Ibis Sacro

Molise: avvistamento eccezionale di un Ibis Sacro

Un evento unico in Italia

L’ibis sacro è un uccello sinuoso dal piumaggio bianco e nero che anticamente era venerato in Egitto come simbolo del dio Thot, dio della Luna, della sapienza, della scrittura, della magia, della misura del tempo, della matematica e della geometria.

L’ibis sacro è molto difficile da avvistare in Italia, in quanto è originario dell’Africa Subsahariana e dell’Iraq, mentre in Egitto è ufficialmente estinto.

Tuttavia, la scorsa domenica, i volontari di Ambiente Basso Molise, mentre stavano svolgendo il censimento del Fratino, sono riusciti ad immortalare un momento unico in Italia, in quanto questi esemplari sono stati importati nel nostro Paese e sono presenti soltanto nei giardini zoologici e nelle riserve naturali.

Tuttavia, questi uccelli rappresentano un potenziale pericolo per la fauna autoctona, in quanto sono onnivori, mangiano di tutto, compresi crostacei, i piccoli roditori, uova di altre specie di uccelli e insetti.

Un avvistamento del genere ha permesso ai volontari di fare un tuffo nel passato.

Leggi anche:
Dai puma ai cigni, gli animali conquistano le città
Ricercatori in lockdown riscoprono il lupo della Somalia

Maria Grazia Cantalupo

Maria Grazia Cantalupo

Social Media Manager di People For Planet

Potrebbe interessarti anche

Maria Grazia Cantalupo

Maria Grazia Cantalupo

Social Media Manager di People For Planet

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy