“Muri Sicuri” a Garbatella per raccogliere fondi per i terremotati

La street art a sostegno di Prata d’Ansidonia (L’Aquila)

Per il quarto anno consecutivo il 7 e l’8 marzo torna l’iniziativa Muri Sicuri, promossa da oltre 100 guide turistiche, a Roma, o meglio a Garbatella che festeggia anche il centenario del quartiere

Un’occasione speciale per visitare con una guida il quartiere di Garbatella e ammirare al lavoro tre street artist di fama internazionale: Gômez, Diamond e Solo. Gômez si concentrerà sul tema del terremoto e della difficile rinascita e il duo di artisti Flavio Solo e Diamond celebrerà l’origine del nome Garbatella.

A dire il vero l’origine del nome Garbatella è tuttora oggetto di discussione infatti, secondo un’ipotesi molto diffusa – e che ci piace molto – il quartiere prenderebbe il nome dall’appellativo dato alla proprietaria di un’osteria, di nome Carlotta (o Maria), così tanto benvoluta dai viaggiatori, da essere soprannominata “Garbata Ostella”, successivamente abbreviato in “Garbatella”.

Le donazioni – oltre 30mila euro – raccolte durante le tre edizioni precedenti e destinate alle città di Norcia, Avendita di Cascia (Umbria), Matelica (Marche) e Grisciano (Lazio) sono servite a finanziare le opere di street art e la ricostruzione dei muri distrutti dal sisma.

Le visite, della durata di un’ora e trenta circa, saranno a prenotazione obbligatoria al sito www.murisicuri.it. La donazione è di 10 euro ma ogni contributo maggiore è gradito.

Informazioni utili

Punto di partenza dei tour storici di Garbatella: Piazza Damiano Sauli
Le visite si svolgono, entrambi i giorni, nei seguenti orari:
ore 10.00-11.00-12.00-12.30 e 14.00-15.00-16.00
Orari tour per bambini (necessaria presenza di genitore accompagnatore):
ore 10.00 e 16.00, entrambi i giorni.
La prenotazione on line è obbligatoria.

Leggi anche:
Com’è la situazione a 3 anni dal terremoto di Amatrice?
Chi sono i 14 street artist più famosi al mondo?
Ponte Morandi: a un anno dal crollo la zona rossa rinasce con la street art
Bellezza genera ricchezza: street art, svago e riqualificazione salvano le città

Gabriella Canova

Gabriella Canova

Fa parte della Redazione. Si occupa dei rapporti con i redattori esterni nonché della stesura di vari articoli relativi alle tematiche del portale.

Potrebbe interessarti anche

Gabriella Canova

Gabriella Canova

Fa parte della Redazione. Si occupa dei rapporti con i redattori esterni nonché della stesura di vari articoli relativi alle tematiche del portale.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy