'My Sharona' dei Knack, compie 40 anni

‘My Sharona’ dei Knack, 40 anni fa la hit scritta per conquistare una ragazza

Doug Fieger e a un amore non corrisposto

Usciva il 18 giugno 1979 il brano elettrico e divertente, una canzone pop con un riff imbattibile. In realtà tutto era iniziato grazie alla voce della band, Doug Fieger, e a un amore non corrisposto: quello per la giovanissima Sharona Alperin.

Ci sono band che hanno una storia lunga, artisti che scrivono centinaia di canzoni memorabili, e chi, con una straordinaria fiammata, scrive una sola, leggendaria, canzone. Ed è questo il caso dei Knack, che hanno scritto e interpretato My Sharona, quarant’anni fa, e per questo meritano uno spazio nella storia del rock. E di certo hanno già uno spazio nella memoria collettiva con un brano che non è mai andato fuori moda, un singolo perfetto, con un riff insuperabile e un ritmo che ti spinge a battere il piede senza sosta.

La canzone è stata croce e delizia per la band, ha reso i Knack sostanzialmente immortali ma ha cancellato allo stesso tempo tutto il resto che la band ha fatto, trasformandoli in una formazione ampiamente sottovalutata. Doug Fieger, il cantante, fondatore e leader del gruppo, era un autore dotato di un buonissimo talento e il resto della band era composto da musicisti di tutto rispetto, come Berton Averre, Prescott Niles e Bruce Gary. Si erano messi insieme a Los Angeles, nel 1977, dopo che Fieger, nativo di Detroit, aveva posto fine alla sua band precedente, The Sky, e aveva deciso di restare nella Città degli Angeli assieme alla fidanzata Judy Halpert. Fu tramite Judy che Fieger, venticinquenne, conobbe Sharona Alperin, una diciassettenne che lavorava in un negozio di abbigliamento in Beverly Grove. Sharona diventò una fan della band, iniziò a seguire tutti i concerti e Fieger si innamorò di lei, otto anni più giovane. Amore non corriposto, inizialmente, e di questo parla la canzone, nata da un riff scritto qualche tempo prima da Berton Averre. Fieger aveva il riff di Averre in testa, ma fu quando collegò la sua ossessione per Sharona Alperin a quelle poche note che la canzone prese forma, in meno di 45 minuti. “La provammo al volo nel suo appartamento”, raccontò Averre qualche tempo dopo, “e nella stanza accanto c’era la fidanzata di Doug. Fu piuttosto imbarazzante”.

Continua a leggere su REPUBBLICA.IT

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Il meglio del Web selezionato per te!

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Il meglio del Web selezionato per te!