Nasce il “Sentiero dei Parchi”: un cammino che toccherà 26 parchi nazionali

Nasce il “Sentiero dei Parchi”: un cammino che toccherà 26 parchi nazionali

Un Cammino di Santiago italiano per esplorare le bellezze del nostro Paese

L’estate 2020 sarà un’estate diversa, con spiagge a ingressi contingentati, prenotazioni e limitazioni d’orario per prendere il sole. Per questo motivo, si sta cercando di incentivare un turismo dedito alla lentezza, più green e sostenibile, volto alla riscoperta dei piccoli borghi e delle bellezze naturalistiche di cui la nostra penisola è popolata.

Per incentivare un turismo diverso ed ecosostenibile, il Ministero dell’Ambiente, in collaborazione con il Club Alpino Italiano, sta lavorando a un progetto molto promettente, sulla scia del Cammino di Santiago: la creazione di un unico percorso che colleghi 26 parchi e riserve nazionali distribuiti su tutta la penisola, da Nord a Sud, utilizzando come riferimento l’attuale Sentiero Italia Cai, che si dirama lungo 7mila km per 4000 tappe che attraversano tutte le 20 regioni italiane.

Il ministro Sergio Costa ha dichiarato che:
I parchi nazionali sono uno scrigno della natura: bisogna garantirne la conservazione, ma anche la fruibilità. L’attenzione riservata con la legge di bilancio – ben 35 milioni di euro nel periodo 2020-2033 – per la manutenzione e il potenziamento delle reti sentieristiche nelle aree protette insieme a questo accordo con il Cai sono segnali importanti di quanto ci stia a cuore il nostro inestimabile patrimonio di biodiversità e la sua valorizzazione in termini di turismo sostenibile, soprattutto in questo periodo di ripresa post-Covid nel quale tutti sentiamo il bisogno di stare più all’aria aperta. E per tutti i viaggiatori lungo il Sentiero dei Parchi creeremo anche un ‘passaporto’, un riconoscimento simbolico per gli escursionisti che attraverseranno il territorio di ciascun parco e per premiare quelli che saranno riusciti a completarlo facendo tappa in tutti e 26 i parchi nazionali“.

Si tratta di un’iniziativa molto importante, tesa a rilanciare l’economia e tutelare e valorizzare i patrimoni naturalistici che si nascondono in tutti gli angoli del nostro Paese, al fine di promuovere, finalmente, un turismo sostenibile per le persone e per l’ambiente.

Leggi anche: 
Vuoi stare meglio? Passa almeno due ore alla settimana in mezzo alla natura
Il profumo degli alberi fa (davvero) bene: meglio ancora di primo mattino
A Bovino il turismo è circolare

Maria Grazia Cantalupo

Maria Grazia Cantalupo

Social Media Manager di People For Planet

Potrebbe interessarti anche

Maria Grazia Cantalupo

Maria Grazia Cantalupo

Social Media Manager di People For Planet

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy