Non ti preoccupare, non accadrà

L’ansia per quello che potrebbe succedere è inutile al 91% dei casi. Lo dice la scienza.

Uno studio della Penn State University, pubblicato sulla rivista Behaviour Therapy ha dimostrato che ci preoccupiamo per niente, o quasi.

La preoccupazione è insita nell’animo umano, stare all’erta o comunque immaginare che possa accadere qualcosa di spiacevole ci permette di fare attenzione ai pericoli, prevenirli ed evitarli.

Ciò detto l’importante è non esagerare, se vi svegliate di notte immaginando i peggio scenari per la vostra vita o anche solo per il giorno dopo, in quel caso si tratta di ansia generalizzata che portata all’eccesso è addirittura diagnosticata come disturbo.

Lo studio ha preso in esame 29 persone che questo disturbo d’ansia che per un mese hanno tenuto un diario delle loro preoccupazioni e l’eventuale realizzarsi delle stesse.
Nel 91% dei casi le ansie si sono rivelate inconsistenti e anche nel caso in cui si sono tradotte in realtà erano molto meno gravi di quanto immaginato.

E in Italia?

Il Rapporto Censis 2019 sulla situazione sociale del Paese, dice che lo stato d’animo dominante tra il 65% degli italiani è l’incertezza. Negli ultimi tre anni il consumo di ansiolitici e sedativi nel nostro Paese è aumentato del 23,1% per un totale di oltre 4 milioni di persone a significare che essere pessimisti e ansiosi costa molto, in tutti i sensi.

Insomma, tranquillizziamoci: il cielo non ci cadrà sulla testa, almeno non domani.

Leggi anche:
Diabete, ansia e depressione: ecco le malattie che si scovano sui diari di Facebook
Combatte l’ansia e migliora la memoria: 5 motivi per apprezzare il silenzio
Problemi di ansia? Buona alimentazione e probiotici aiutano a contrastarla
Dormire bene per vivere meglio

Foto di Pete Linforth da Pixabay

Gabriella Canova

Gabriella Canova

Fa parte della Redazione. Si occupa dei rapporti con i redattori esterni nonché della stesura di vari articoli relativi alle tematiche del portale.

Potrebbe interessarti anche

Gabriella Canova

Gabriella Canova

Fa parte della Redazione. Si occupa dei rapporti con i redattori esterni nonché della stesura di vari articoli relativi alle tematiche del portale.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy