Scarti di pesce e altri materiali organici serviranno da biogas per le navi che solcano i mari del Nord e i fiordi norvegesi

Norvegia: navi da crociera alimentate con biogas a base di scarti di pesce

Navi letteralmente alimentate dalla natura

La collaborazione tra la compagnia Hurtigruten e la raffineria Biokraft prevede la conversione di 6 navi a propulsione ibrida biogas – elettrica

Un nuovo biogas liquido a base di scarti di pesce verrà testato dalla compagnia norvegese Hurtigruten: l’operatore specializzato in crociere nei mari del Nord ha annunciato l’accordo di collaborazione con la raffineria Biokraft per la conversione di parte della flotta ad alimentazione ibrida.

Il biogas liquido (LGB) verrà realizzato a partire da scarti di pesce e altri materiali organici: Hurtigruten ha firmato un accordo di 7 anni e mezzo e prevede di mettere in mare la prima nave alimentata da LGB entro il 2020.

L’accordo fa parte di un investimento di 800 milioni di euro annunciato nel 2018 dalla compagnia norvegese per la conversione di 6 navi in modo che possano essere sospinte in parte da carburanti rinnovabili. Le imbarcazioni dovrebbero essere alimentate oltre che a biogas anche da un motore elettrico e da GNL.

Continua a leggere su RINNOVABILI.IT

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Il meglio del Web selezionato per te!

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Il meglio del Web selezionato per te!