Parma, nozze in mascherina per i due medici impegnati contro il Covid19

Due medici, entrambi impegnati nella lotta al Covid-19 ma in ospedali diversi, si sono sposati con figlia al seguito, e mascherine.

“L’amore ai tempi del Covid19”, quante volte si è usata questa espressione un po’ a sproposito. Non stavolta, però: oggi due medici, entrambi impegnati nella lotta al Covid-19 ma in ospedali diversi, si sono sposati con figlia al seguito, tutti e tre con la mascherina.

Il sindaco Federico Pizzarotti, che ha fatto da ufficiante della cerimonia, ha poi pubblicato un post via Facebook, che non possiamo che condividere per intero:

“Il vostro è il bacio della lotta e della speranza”

Vi presento Raul e Monica, due medici che lavorano ai reparti covid-19 dell’ospedale di Parma e di Reggio Emilia, e questa mattina li ho uniti in matrimonio.

Il loro mestiere è ad alto rischio, e mi hanno chiesto di essere uniti nell’amore per tutelare la vita dei loro figli nel caso il futuro si rivelasse infausto. Ma io non lo voglio pensare nemmeno per un attimo.

Viviamo settimane drammatiche, in lotta contro il nemico invisibile. Oltre al pragmatismo delle azioni e al lavoro di tutti i giorni per battere il virus, dobbiamo vivere anche di speranza e di amore. La loro è una storia di speranza e di amore, e abbiamo bisogno di sentire anche questo, oggi: speranza. 

Auguro ai due futuri sposi tutta la felicità di questo mondo, Parma brilla della vostra speranza”.

Stela Xhunga

Stela Xhunga

Potrebbe interessarti anche

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy