Partito Animalista Italiano: carcere per chi maltratta gli animali

Partito Animalista Italiano: carcere per chi maltratta gli animali

Proposta la “Legge Angelo”, in ricordo di un cane che subì gravi maltrattamenti

Il Partito Animalista Italiano ha presentato una proposta di legge alla Corte di Cassazione per rendere più severe le pene nei confronti di chi abbandona, maltratta, uccide gli animali.

Se per molti i nostri amici a quattro zampe rappresentano dei veri e propri componenti della famiglia, ci sono ancora troppe persone che abusano degli animali e rimangono impunite. Per questo motivo, il Partito Animalista chiede il carcere per chi non rispetta la vita di un altro essere vivente e lancia un ultimatum sulla pagina Facebook:

Il tempo delle richieste è finito. È ora di agire. Domani presenteremo una proposta di legge che significherà carcere VERO per chi uccide e maltratta gli animali.
In Italia gli animali continuano a essere uccisi e maltrattati. Questa legge è per loro. È la legge di Ricky, di Tobia, di Rocky, di Fiammetta, di Angelo… è la legge di tutti. Per dare a tutti giustizia.
La politica dovrà quindi scegliere da che parte stare, i tempi dei proclami elettorali sono finiti: o con noi o con gli aguzzini
.”

Legge in ricordo del cane Angelo

La proposta di legge è dedicata al cane Angelo, un randagio bianco che venne maltrattato e ucciso nel giugno 2016 a Sangineto, in provincia di Cosenza. Gli aguzzini non hanno soltanto abusato dell’animale, ma hanno avuto anche il barbaro coraggio di pubblicare il video su Facebook dopo aver impiccato il povero e indifeso cane Angelo, chiamato così dopo la sua morte.

I quattro colpevoli sono stati condannati nel 2017 a sedici mesi di carcere con sospensione, subordinata a sei mesi di volontariato presso un canile. Per le associazioni animaliste la condanna, per quanto imminente, è stata inadeguata, non per colpa dei giudici ma perché non esistevano (e non ci sono ancora) leggi più severe nei confronti di chi maltratta e uccide gli animali con una crudeltà inaudita.

Per questo motivo le associazioni animaliste continuano a battersi per inasprire le condanne nei confronti di chi non ha rispetto per la vita altrui.

Leggi anche:
Tutti amano i cani ma nessuno li adotta
In Cina sarà finalmente vietato mangiare cani e gatti
Anche i cani hanno un’adolescenza difficile

Maria Grazia Cantalupo

Maria Grazia Cantalupo

Social Media Manager di People For Planet

Potrebbe interessarti anche

Maria Grazia Cantalupo

Maria Grazia Cantalupo

Social Media Manager di People For Planet

Consigli per gli acquisti

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy