Pedalare come un fumatore turco

A Kilis, in Turchia, biciclette in regalo ai bambini se un genitore smette di fumare

4.000 biciclette distribuite finora ad altrettanti bambini, 15.000 l’obiettivo finale. È  questa la bella iniziativa di Hasan Kara, sindaco di Kilis, città turca al confine con la Siria, circa 260mila abitanti, la metà dei quali sono profughi siriani.

L’amministrazione regala biciclette nuove e fiammanti ai bambini se uno dei due genitori smette di fumare. Per avere e tenere la bicicletta i piccoli devono controllare che mamma o papà non riprendano a fumare, mantenere buoni voti a scuola e impegnarsi a pedalare almeno un’ora al giorno.

Il lancio dell’iniziativa è avvenuto in contemporanea con l’inaugurazione di una nuova pista ciclabile di 6,5 km in città (altri 30 km sono in cantiere).

Le biciclette ridurranno il traffico di auto e motorini (alcuni trasportano anche 3-4 persone e i caschi protettivi sono una rarità), sono uno straordinario strumento di promozione di uno stile di vita sano e sono un simbolo di coesistenza, ha dichiarato il sindaco Hasan Kara.

Fonte: https://www.theguardian.com/cities/2018/dec/11/cycles-for-cigarettes-turkish-city-gives-children-bikes-if-relative-quits-smoking-kilis

Immagine di copertina: Armando Tondo

Le biciclette più pazze del mondo (photogallery di Armando Tondo)

Commenta con Facebook
Simone Canova

Simone Canova

Scrittore, ricercatore, grafico, autore di “Cacao, il quotidiano delle buone notizie”, webmaster dei siti del circuito di Alcatraz/Jacopo Fo. E’ Coordinatore della redazione centrale di People For Planet.

commenta

Simone Canova

Simone Canova

Scrittore, ricercatore, grafico, autore di “Cacao, il quotidiano delle buone notizie”, webmaster dei siti del circuito di Alcatraz/Jacopo Fo. E’ Coordinatore della redazione centrale di People For Planet.