Perché abbiamo avuto un maggio così freddo?

Il freddo di queste ultime settimane ha solide spiegazioni scientifiche e così gli altri eventi metereologici estremi a cui sempre più spesso assistiamo

Alluvioni, siccità, grandine e neve fuori stagione – è proprio conseguenza dei cambiamenti climatici. Un concetto molto semplice che però, commenta Greenpeace, sembra non essere molto chiaro ad importanti esponenti del governo.

Secondo un noto proverbio, una rondine non fa primavera. Ecco, traslando questo concetto al clima poco primaverile vissuto in questi giorni, potremmo dire che nemmeno un maggio così freddo fa inverno: un singolo episodio, in questo caso un periodo insolitamente freddo, non può certo smentire una situazione generale che invece va in una direzione ben diversa.

Al contrario, il freddo di questi giorni, così come la siccità, le tempeste di vento, le alluvioni degli scorsi mesi, il grande caldo che probabilmente avremo in estate sono proprio conseguenza dei cambiamenti climatici.

Il recente freddo ha ovviamente delle solide spiegazioni scientifiche: innanzitutto, quando si parla di cambiamenti climatici non si intende che percepiremo più caldo durante l’anno, o che farà meno freddo. Ma si intende, appunto, che il clima sta cambiando. Eventi meteorologici estremi – alluvioni, siccità, grandine e neve fuori stagione – sono e saranno sempre più frequenti e sempre più intensi.

CONTINUA SU ITALIACHECAMBIA.ORG

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Il meglio del Web selezionato per te!

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Il meglio del Web selezionato per te!