Perché trasformare il metano in anidride carbonica?

Il metano è un gas serra presente in atmosfera in concentrazioni molto inferiori rispetto a quelle dell’anidride carbonica

E se il metano diventasse anidride carbonica (CO2)? Contro l’inquinamento atmosferico, una nuova soluzione potrebbe arrivare dalla trasformazione del metano, un gas serra con un potenziale di riscaldamento molto superiore rispetto a quello dell’anidride carbonica, proprio in CO2. L’approccio, che sembrerebbe controintuitivo e apparentemente controproducente è stato presentato e pubblicato su Nature Sustainability da un gruppo di ricercatori della Stanford University, che spiegano perché invece non lo è.

Il metano, un gas serra molto potente

Il metano è un gas serra presente in atmosfera in concentrazioni molto inferiori rispetto a quelle dell’anidride carbonica, rispetto alla quale però è più incisivo nel contribuire ai cambiamenti climatici. Infatti, anche se la quantità di COin atmosfera è molto maggiore, il metano è circa 84 volte più potente in termini del riscaldamento globale, una stima effettuata durante i primi 20 anni del suo rilascio. Per questo intervenire sul metano può fornire un approccio complementare, spiegano gli autori, per ridurre i gas serra.

In generale ben il 60% il metano è di origine umana: è presente in miniere di carbone, discariche, attività petrolifere ed è utilizzato dall’essere umano per il riscaldamento delle abitazioni, per cucinare, per alimentare automobili e camion. Altre sorgenti naturali riguardano il processo di digestione del bestiame e i batteri presenti nelle coltivazioni di riso, che incidono per una buona fetta rispetto alla produzione di metano. Intervenire per eliminare queste ultime emissioni (bestiame e agricoltura) è un processo molto complesso e costoso, secondo i ricercatori, che hanno individuato un approccio innovativo e potenzialmente molto efficace.

CONTINUA SU GALILEIONET.IT

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Redazione centrale: Gabriella Canova, Simone Canova caporedattore centrale, Miriam Cesta settore Persona, Maria Cristina Dalbosco settore Società, Michela Dell’Amico settore Green

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Redazione centrale: Gabriella Canova, Simone Canova caporedattore centrale, Miriam Cesta settore Persona, Maria Cristina Dalbosco settore Società, Michela Dell’Amico settore Green

Consigli per gli acquisti