Poliomelite, eradicato secondo ceppo. Ne resta solo uno

Rimane da debellare il tipo 1, attivo in Afghanistan e Pakistan

“Una pietra miliare per la salute globale”. Così Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore Generale dell’Organizzazione mondiale della sanità, ha definito l’eradicazione del secondo ceppo del virus della poliomelite, quello contrassegnato col numero 2 (poliovirus 2). L’annuncio dell’ufficializzazione dell’eradicazione è stato dato oggi dall’Oms, in coincidenza con il World Polio Day.

Poliomielite: un virus, tre ceppi

All’origine della poliomielite ci sono tre ceppi di uno stesso virus (poliovirus 1, 2 e 3) che, pur dando vita a una identica sintomatologia e quindi a una medesima manifestazione della patologia, differiscono tra loro per caratteristiche genetiche e virologiche che li fanno comportare come tre virus separati e, per questo, sono da combattere singolarmente.

L’ultimo caso di poliomielite causato dal poliovirus 3 (ceppo 3) è stato identificato in Nigeria nel 2012, mentre la dichiarazione dell’ultimo caso di malattia causata dal poliovirus 2 risale al settembre 2015. Ora resta solo un ceppo da sconfiggere, il poliovirus 1, presente in Afghanistan e Pakistan e di cui sono stati registrati 88 casi dall’inizio dell’anno nei due Paesi: “Rimaniamo fortemente impegnati per assicurare che tutte le risorse necessarie siano messe in campo per eradicare tutti i ceppi”, ha precisato Ghebreyesus.

Miriam Cesta

Miriam Cesta

Giornalista professionista, collabora con diverse testate dedicate al mondo della salute, della medicina e del benessere.

Miriam Cesta

Miriam Cesta

Giornalista professionista, collabora con diverse testate dedicate al mondo della salute, della medicina e del benessere.