fbpx

Problemi di ansia? Buona alimentazione e probiotici aiutano a contrastarla

Se l’intestino non funziona a dovere, la tensione emotiva aumenta. Ecco cosa possiamo fare per ridurla

La meditazione, lo yoga e il contatto con la natura sono sicuramente molto importanti e – a detta di chi l’ha provate – funzionano. Contro l’ansia, però, può aiutare anche riequilibrare la flora batterica intestinale.

A sostenerlo è uno studio pubblicato sulla rivista General Psychiatry dagli scienziati della Shanghai Jiao Tong University School of Medicine di Shanghai (Cina). Gli studiosi spiegano che l’insorgenza di stati ansiosi è strettamente connessa allo squilibrio della flora batterica intestinale (microbiota), e che la regolazione di quest’ultima attraverso l’assunzione di probiotici e cambiamenti nell’alimentazione può favorire la riduzione dell’ansia.

Ventuno ricerche

Gli studiosi hanno incrociato i risultati di 21 ricerche volte a esaminare la validità di diversi interventi diretti a regolare il microbiota intestinale, tra l’assunzione di probiotici, indagata da 14 studi, e altri metodi che non prevedono l’assunzione di probiotici, come la modifica dell’alimentazione giornaliera, esaminati da 7 studi.

I probiotici funzionano …

A conti fatti è emerso che 11 ricerche su 21 (il 52%) hanno dimostrato che regolare la flora intestinale ha un effetto positivo sui sintomi dell’ansia. In particolare, hanno evidenziato la loro efficacia anti-ansia cinque (36%) dei 14 studi che avevano esaminato gli effetti dei probiotici e 6 delle 7 ricerche volte a indagare gli altri metodi anti-ansia, tra cui la modifica dell’alimentazione (86%).

… ma la buona alimentazione di più

“Più della metà degli studi che abbiamo esaminato – scrivono i ricercatori – ha dimostrato che è possibile trattare i sintomi dell’ansia regolando la flora batterica intestinale. Ci sono due modi, ovvero con o senza i probiotici, per regolare la flora batterica intestinale, e va sottolineato che gli approcci che non prevedono l’uso dei probiotici sono risultati più efficaci degli altri. Ma sono necessari ulteriori studi per chiarire il perché di questa nostra conclusione”.

La dieta anti-ansia

Ma per avere un intestino in salute e promuovere lo sviluppo di un sano microbiota come si può modificare la propria alimentazione? È sufficiente seguire i dettami della dieta mediterranea, ovvero le regole comunemente definite di un’alimentazione varia ed equilibrata: consumare almeno cinque porzioni al giorno tra frutta e verdura senza dimenticare un pugno di frutta secca, utilizzare olio extravergine di oliva possibilmente a crudo, ridurre al minimo il consumo di insaccati, fritture e cibo spazzatura, non esagerare con il consumo di carne, preferire pane, pasta e riso integrali, sale e zucchero in quantità moderata.

Photo by Nik Shuliahin on Unsplash

Miriam Cesta

Miriam Cesta

Giornalista professionista, collabora con diverse testate dedicate al mondo della salute, della medicina e del benessere.

Miriam Cesta

Miriam Cesta

Giornalista professionista, collabora con diverse testate dedicate al mondo della salute, della medicina e del benessere.