Rinnovabili: ecco la prima mappa mondiale

Africa, Sud America, Australia e Russia fanalini di coda

Realizzata per la prima volta una mappa mondiale dell’energia solare ed eolica. Lo studio è stato condotto dall’Università di Southampton, nel Regno Unito, e colma un grave gap in tema di rinnovabili: la localizzazione delle infrastrutture. Come salta all’occhio nell’immagine, tanta strada da fare resta soprattutto in Africa e in Sud America, ma anche in Russia e buona parte dell’Australia. Ma l’indagine va molto più nel dettaglio.

Un aiuto per capire l’impatto delle rinnovabili

“La mancanza di dati era problematica per diversi motivi. Ad esempio, gli impatti degli impianti eolici e solari sulla biodiversità sono tutt’altro che noti, anche a livello locale”. L’ampia ricerca è stata pubblicata sulla rivista Nature Scientific Data, e mostra sia la densità infrastrutturale a livello regionale che la potenza approssimativa

Il team ha utilizzato per il proprio lavoro OpenStreetMap (OSM), un progetto di mappatura globale collaborativo e open source generato da milioni di utenti. I ricercatori hanno estratto dati relativi a “energia solare” o “eolico” e li hanno poi incrociati con quelli elaborati dalle nazioni e riguardanti la capacità.

Un modo per capire dove e come implementare

Il risultato potrà essere utilizzato per supportare una vasta tipologia di applicazioni, tra cui l’analisi dell’impatto ambientale sul suolo delle infrastrutture e la misurazione dei progressi – e la loro distribuzione – rispetto agli obiettivi energetici mondiali. Inoltre può fornire informazioni per le pianificazioni delle future centrali verdi, in modo da renderle più armoniche e ben distribuite, oltreché funzionali dal punto di vista economico.

“Si tratta di una vera pietra miliare nella nostra comprensione di dove si sta attuando la rivoluzione globale dell’energia pulita”, ha commentato Felix Eigenbrod supervisore dello studio. “Sarà una risorsa preziosa per i ricercatori negli anni a venire: l’abbiamo progettata in modo che possa essere aggiornato con le ultime informazioni in qualsiasi momento per consentire cambiamenti in quello che resta un settore in rapida espansione”.

Leggi anche:
La pala eolica a cui piace il windsurf (Video)
Decreto “aprile”: detrazioni fino al 110% per chi ristruttura casa

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista, responsabile sezione Green per People For Planet. Ambiente, femminismo e mobilità i miei temi culto. I commenti sono solo miei.

Potrebbe interessarti anche

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista, responsabile sezione Green per People For Planet. Ambiente, femminismo e mobilità i miei temi culto. I commenti sono solo miei.

Consigli per gli acquisti

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy